Brand Finance ha stilato la classifica dei 500 marchi con più valore negli Stati Uniti d’America del 2018. Apple ha ottenuto il secondo posto, confermando dunque la posizione dello scorso anno. Google è balzata dal 1° al 3° posto, mentre Amazon ha conquistato la posizione più alta in classifica.

Brand Finance valuta i marchi in base a quanto siano forti e di valore in tutti i mercati. Si parla dunque di “Enterprise Value”, “Branded Business Value”, “Brand Contribution” e “Brand Value”. I ricercatori combinano poi tutto in un indice chiamato “Brand Strenght”, che calcola un punteggio che varia da 1 a 100 e che si basa su tre fattori: investimento nel marketing, equità degli stakeholder e business performance.

In generale, i risultati del 2018 confermano che le aziende impegnate nel settore tecnologico “hanno cementato la loro posizione come leader assoluti del mercato”. Amazon ha registrato un incremento del suo marchio pari al 42%. Apple ha mantenuto la seconda posizione, come nel 2017, ma ha comunque registrato un incremento del 37%. Completa il podio Google, con un incremento del 10%.

È importante ricordare che i punteggi assegnati da Brand Finance non rappresentano gli attuali ricavi o profitti dei marchi nell’anno preso in esame.