Alcune persone utilizzano l’Apple Watch ed altre fitness band per monitorare il proprio battito cardiaco, prima di fare uso di droghe. In questo modo sostengono di essere più sicuri dell’utilizzo delle sostanze stupefacenti.

L’Apple Watch è in grado di monitorare il battito cardiaco dei propri utilizzatori in modo da fornire dati quanto più precisi. Spesso viene utilizzato durante gli allenamenti, ma anche per un semplice controllo in una giornata particolarmente stressante ed impegnativa.

Come riportato da CNBC, recentemente gli utilizzatori di questi dispositivi indossabili hanno scoperto un nuovo uso pratico della misurazione del battito cardiaco. Molte persona infatti controllano il proprio battito cardiaco prima di fare uso di droghe come la cocaina, ketamina, speed, ecstasy ecc. In questo modo, stando alle dichiarazioni di queste persone sui social network, si sentono meno esposte ai rischi provocati dalle sostanze stupefacenti. Riducendo la quantità di droga assunta mentre il battito cardiaco è già elevato, sono convinti di poter evitare facilmente un infarto.

I dottori sono immediatamente intervenuti sull’argomento, dichiarando che questo utilizzo degli indossabili porta solamente ad un falso senso di sicurezza.

Ethan Weiss, un cardiologo e professore associato all’Università della California, ha dichiarato che il ritmo cardiaco e la pressione sanguigna vengono influenzati dall’uso di cocaina e non sono attualmente monitorabili dalla maggior parte dei dispositivi indossabili.

Questo sbagliato utilizzo dell’Apple Watch ed altri dispositivi potrebbe portare le persone ad un aumento nel consumo delle droghe.