Non sono così tante le ragioni per convincere un possessore di iPhone X a passare al nuovo iPhone XS. Malgrado il miglioramento hardware, gli smartphone sono pressappoco identici. Ben più motivato potrebbe invece essere il passaggio o comunque l’acquisto di un Apple Watch Serie 4.

Le differenze rispetto al passato ci sono. Si parte proprio dalle dimensioni, con una cassa da 40mm (adatta alle donne) e da 44mm (per gli uomini). Troviamo anche uno schermo più grande con bordi ridotti e quindi un maggior numero di pixel visualizzabili. Tutto questo ha fatto in modo che Apple riscrivesse completamente l’interfaccia grafica che adesso appare più ricca, a partire dai Quadranti.

Sono stati inclusi nuovi quadranti in grado di visualizzare tantissime informazioni e complicazioni insieme. Il nuovo chip S4 adesso è dual core a 64-bit, quindi per la prima volta questo piccolissimo dispositivo fa il salto di qualità e riesce a far girare applicazioni più potenti, spendendo anche meno energia. Troviamo dei quadranti dinamici e perfino un quadrante interattivo che funziona come l’applicazione “Respira”.

L’Apple Watch Serie 4 ha un feeling più moderno, una finitura in oro del tutto nuova ed una parte inferiore in ceramica nera. La corona digitale è stata aggiornata aggiungendo un feedback haptico, una piccola vibrazione che entra in azione ogni volta che la giriamo, dandoci ancora di più la sensazione di movimento e di precisione.

Con questo smartwatch, per la prima volta al mondo viene fornita la possibilità di eseguire un elettrocardiogramma in maniera autonoma, direttamente dal possessore. Una nuova applicazione si occuperà di tutto: non dovremo fare altro che indossare l’orologio e mantenere un dito sulla corona digitale. Tutti i dati (che si ottengono in 30 secondi) vengono trascritti su iPhone all’interno di grafici e salvati in un PDF che potremo condividere con un medico. L’attendibilità di questo strumento è altissima tanto da aver ricevuto l’approvazione dalla FDA e l’associazione di medici americana.

Anche questo modello supporterà i dati cellulari, che gli permetteranno di funzionare autonomamente anche senza un iPhone abbinato, per ascoltare musica in streaming, ricevere ed effettuare chiamate e tanto altro ancora. Anche la Serie 3 aveva questa particolarità ma non in Italia. Con la Serie 4 invece, Apple è riuscita a trovare un accordo con Vodafone, quindi potremo sfruttare la SIM virtuale anche nel nostro Paese.

E’ un dispositivo che piace e probabilmente venderà bene. Ecco il video:

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.