Domani arriveranno sul mercato i nuovi iPhone XS e iPhone XS Max. Fixejiphone ha smontato il nuovo smartphone Apple prima del previsto, rivelando i componenti hardware interni.

Tipicamente è iFixit a realizzare il primo teardown dei nuovi dispositivi Apple. Questa volta però sono stati anticipati da un video olandese, disponibile con i sottotitoli in lingua inglese. Essendo l’iPhone XS molto simile all’iPhone X, il teardown risulta essere praticamente identico. Ci sono però delle piccole novità interessanti, che vogliamo segnalarvi in questo articolo.

Iniziando dalla batteria a forma di “L”, quest’anno Apple ha realizzato il componente componente per intero, senza doverlo separare in due parti come accadeva con l’iPhone X. La capacità totale della batteria è leggermente inferiore a quella dell’iPhone X, ma l’autonomia garantita da Apple è superiore.

Un’altra piccola novità notata da Fixejiphone è la difficoltà nel separare il display dal resto della scocca. L’iPhone XS ha un certificato IP68 per la resistenza all’acqua e alla polvere. Rispetto all’iPhone X migliora quindi la resistenza ai liquidi. Lo smartphone può essere infatti immerso per 30 minuti ad un massimo di due metri di profondità. Per questo motivo, separare lo schermo dal resto risulta essere più difficile rispetto a quanto visto su iPhone X.

Oltre a questo è stata confermata la quantità di memoria RAM, che quest’anno arriva a 4 GB per i modelli XS. Sappiamo invece che il modello XR avrà soli 3 GB di tale memoria.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.