Questa mattina abbiamo acquistato il nostro iPhone XR azzurro ed in questo articolo vi riportiamo il video che contiene Unboxing, prime impressioni ed anche un primo confronto con iPhone XS. Guardatelo fino alla fine perchè ne vale la pena ed iscrivetevi al nostro canale YouTube per dei nuovi contenuti in Anteprima.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Risposte alle domande più comuni

Negli articoli pubblicati oggi su iSpazio e sui social vi ho chiesto di lasciare delle domande nei commenti. Di seguito risponderò a quelle più comuni che sono arrivate:

Si notano tanto i bordi dell’iPhone XR?

Sono sicuramente maggiori rispetto ad iPhone X ed XS ma questo lo possono notare le persone che ormai sono abituate agli altri due smartphone. Chi attualmente possiede un iPhone 6/7/8 non potrà fare altro che apprezzare i nuovi bordi. La differenza coi modelli precedenti, quelli comprensivi di tasto Home, è enorme.

Anche su iPhone XR si riesce a nascondere il Notch?

Incredibilmente la risposta è si. Nonostante lo schermo di tipo LCD, la resa del nero è davvero pazzesca. Con uno sfondo adeguato, il Notch sparisce.

Com’è il Display?

E’ davvero buono considerando che si tratta di un LCD. Come vedrete anche nel video, la resa dei colori è ottima. Apple ha studiato bene i contrasti. Tutti i colori offrono contrasti molto elevati per mostrare immagini con grande profondità. Nel confronto con lo schermo OLED di iPhone XS, ovviamente XR ha la peggio, soprattutto per i bianchi e la luminosità però in verità mi aspettavo molto peggio. E’ un LCD ma è sicuramente il miglior LCD che abbia mai visto. Con un’occhiata veloce quasi non percepirete la differenza con l’OLED. Rispetto ad iPhone 7 c’è un grosso miglioramento.

Com’è la fotocamera?

Ha una grossa mancanza: lo zoom ottico. Se ingrandiamo l’immagine, anche di poco, inizia a vedersi sgranata. Gli altri iPhone più costosi hanno una doppia lente, ed una delle due applica proprio uno zoom ottico. La singola lente non permette nemmeno di ottenere un reale effetto bokeh anche se la funzione non manca. In questo caso però è il software che lavora per ottenerla (con ottimi risultati). E’ una buona fotocamera ma naturalmente è inferiore a quella dell’XS. Approfondiremo il discorso in un articolo dedicato con comparativa.

Altre cose negative?

Manca il 3D Touch. Probabilmente nell’utilizzo quotidiano non facciamo nemmeno caso a quante volte utilizziamo il 3D Touch. Sinceramente pensavo fosse la caratteristica che utilizzavo meno in assoluto sul mio iPhone. Invece, trovandomi a provare l’iPhone XR che ne è sprovvisto, mi sono reso conto che in realtà quel gesto è diventato automatico e che viene utilizzato spesso. Sull’iPhone XR troviamo l’Haptic Touch che è un sistema simile. Questa volta però non viene azionato con una pressione più forte bensì con una pressione prolungata.

Apple non può integrare questo sistema in ogni parte del sistema operativo perchè, ad esempio, una pressione prolungata sulle icone ha già una funzione collegata, ovvero quella di farle vibrare per eliminarle o riposizionarle. In questo caso quindi, l’Haptic Touch non funziona per mostrare le Azioni Rapide e non può nemmeno eseguire il Peek e pop sulle conversazioni, non può allargare le Notifiche e non può nemmeno utilizzare i Live Wallpaper in Lockscreen. Al momento Apple ha scelto di implementarlo soltanto per i pulsanti del Flash e della Fotocamera in Lockscreen oppure per i Widget del Centro di Controllo.

Altre cose positive?

Di positivo c’è un po’ tutto (se venite da un iPhone 7 o precedenti). La dimensione è ideale, esattamente al centro tra l’XS e l’XS Max. L’impugnatura è buona, riusciamo a scrivere ed eseguire operazioni con una mano senza troppi problemi. Anche il peso è ben bilanciato, il che è importante per l’utilizzo a mano singola.

Prime impressioni a caldo

E’ un telefono molto valido e lo consiglierei ad occhi chiusi se costasse 600€.

Invece costa 889€ nel taglio di memoria minimo e allora a questo punto, malgrado ami i suoi colori e vorrei tanto che il mio iPhone XS avesse la scocca dello stesso azzurro, mi sento di consigliare a tutti un iPhone X… quello dello scorso anno, che viene venduto da Apple (fino ad esaurimento scorte) a 1049€ oppure nei negozi della grande distribuzione (Mediaworld e simili) ad un prezzo simile (talvolta anche inferiore) a quello di un XR nuovo.

XR viene comunque pubblicizzato come l’iPhone “per la massa”. Questo potrebbe essere vero in America, ma in Italia è a tutti gli effetti un top di gamma, costoso quanto un top di gamma. Nei prossimi giorni continueremo a provarlo in maniera tale da raccogliere altre informazioni, altre impressioni e compattare il tutto in una recensione finale, il cui giudizio potrebbe essere anche completamente diverso da queste prime impressioni a caldo.

Se non lo avete ancora fatto, date un’occhiata alla nostra Gallery Fotografica ed iscrivetevi al nostro Canale Youtube.