Apple ha da poco annunciato che continuerà ad offrire le riparazioni anche per i dispositivi dichiarati obsoleti. Per riparare il vostro dispositivo datato potrete rivolgervi comunque all’Apple Store o ai centri di riparazione certificati.

apple

Dopo diversi anni dal rilascio sul mercato, Apple dichiara i propri dispositivi come “obsoleti”. Una volta raggiunto questo “status”, il cliente perde la possibilità di riparare il proprio dispositivo in un Apple Store o in un centro di riparazione certificato. Ad esempio recentemente l’iPhone 5 è entrato a far parte di questo elenco di dispositivi “obsoleti”.

Recentemente però Apple ha introdotto il nuovo programma “Repair Vintage Apple Products Pilot”, grazie al quale sarà possibile ricevere assistenza anche per i dispositivi “obsoleti”. Per tutti i dispositivi nell’elenco sottostante potrete ancora richiedere assistenza in un Apple Store o centro autorizzato.

Dispositivi coperti dal nuovo programma di riparazione

  • iPhone 5 (GSM/CDMA)
  • MacBook Air (11 pollici, metà 2012)
  • MacBook Air (13 pollici, metà 2012)
  • iMac (21.5 pollici, metà 2011) – Solo in USA e Turchia
  • iMac (27 pollici, metà 2011) – Solo in USA e Turchia

Il 30 novembre verranno aggiunti inoltre i seguenti dispositivi:

  • iPhone 4S
  • MacBook Pro (15 pollici, metà 2012)

Mentre il 30 dicembre i seguenti:

  • MacBook Pro (Retina, 13 pollici, fine 2012)
  • Mac Pro (metà 2012)
  • MacBook Pro (Retina, metà 2012)
  • MacBook Pro (Retina, 13 pollici, inizio 2013)
  • iPhone 5 (GSM)

L’azienda di Cupertino ha inoltre specificato che potrebbero non essere disponibili i componenti di ricambio per i dispositivi in elenco. Questo perché si tratta comunque di prodotti vecchi e quindi anche le loro componenti non vengono più prodotte. Andando in un centro autorizzato potreste quindi non ottenere una riparazione a causa di una mancata disponibilità dei componenti.