News

TikTok è accusata di violare le leggi sulla protezione dei minori

L'app TikTok è stata accusata di violare le leggi sulla protezione dei minori, mettendole potenzialmente a rischio.

L’app TikTok è stata citata in giudizio per accuse di aver raccolto ed esposto i dati di identificazione personale dei minori di 13 anni in violazione delle leggi sulla protezione della privacy dei minori.

La denuncia afferma che il primo problema dell’app era che non riusciva a creare garanzie adeguate per impedire ai minori di utilizzare l’app. Inoltre, la causa sostiene che tra dicembre 2015 e ottobre 2016 l’app ha anche raccolto dati sulla posizione degli utenti, una caratteristica che “ha consentito ad altri utenti dell’app di identificare la posizione di un utente“.

TikTok

Oltre ad essere una piattaforma su cui gli utenti potevano comunicare con altri attraverso video e messaggi diretti, gli account utente erano impostati come pubblici per impostazione predefinita, insieme a tutte quelle informazioni di identificazione personale. Tuttavia, la causa sostiene che anche se gli utenti impostano il proprio profilo su privato, “i loro profili, inclusi nomi utente, immagini del profilo e bios, sono rimasti pubblici e ricercabili da altri utenti“.

Inoltre, la causa sostiene che fino a ottobre 2016 l’app aveva una funzione che avrebbe consentito agli utenti di connettersi con altri utenti di Musical.ly nella loro area tramite una scheda “la mia città“, che avrebbe mostrato “un elenco di altri utenti all’interno di un Raggio di 50 miglia e con il quale l’utente poteva connettersi e interagire seguendo l’utente o inviando messaggi diretti.” La causa sostiene che questo ha creato una situazione che potrebbe potenzialmente trasformarsi in un ambiente pericoloso e predatorio per i bambini.

Si dice che migliaia di genitori si siano lamentati con lo sviluppatore Musical.ly del fatto che i loro figli usavano l’app senza il loro consenso e che l’app rendeva facile per gli adulti inviare messaggi inappropriati ai minori.

TikTok è una delle numerose app e servizi cinesi oggetto di controllo da parte dei legislatori statunitensi. La società ha accettato di pagare una multa di $ 5,7 milioni alla FTC all’inizio di quest’anno dopo aver ammesso di violare le leggi sulla protezione dei minori in un caso non correlato.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!