Notizie

Facebook Messenger ora richiede un account Facebook per registrarsi

Non è più possibile iscriversi a Messenger senza un account Facebook

Fino a questa settimana, Facebook non aveva effettivamente bisogno che un utente di Facebook Messenger avesse un account Facebook. Ma adesso tutto è cambiato.

Secondo quanto riferito da VenturaBeatFacebook ha rimosso la possibilità di iscriversi a Messenger senza un account Facebook, con la società che ha confermato il cambiamento a VentureBeat. In precedenza, i nuovi utenti che utilizzavano l’app Messenger o Messenger Lite potevano scegliere di utilizzare il proprio numero di telefono al posto di un account.

Facebook

Facebook ha implementato la possibilità di registrarsi per l’account Messenger a giugno 2015, prima per gli utenti negli Stati Uniti, poi Canada, Perù e Venezuela. Oltre ai numeri di telefono, foto e nomi sono stati accettati come forme di identificazione di accesso.

Ora è cambiato, con Facebook che afferma che è nel nome della semplicità.

“Se non conosci Messenger, noterai che hai bisogno di un account Facebook per chattare con gli amici e chiudere le connessioni”, ha detto un portavoce via email. “Abbiamo scoperto che la stragrande maggioranza delle persone che utilizzano Messenger accedono già tramite Facebook e vogliamo semplificare il processo.”

VentureBeat suggerisce che potrebbe invece essere una preparazione per la prevista integrazione della messaggistica tra le app di Facebook.

La modifica potrebbe anticipare la prossima unificazione delle varie proprietà di messaggistica di Facebook, tra cui WhatsApp, Instagram e Messenger.

Facebook ha confermato questi piani all’inizio dell’anno, ma ha detto solo che non sarebbe successo nel 2019.

Sebbene non sia più possibile registrarsi a Facebook Messenger senza un account Facebook, coloro che lo hanno già fatto – almeno per ora – potranno continuare a utilizzare il servizio.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button