News

BOE diventerà il secondo più grande fornitore di schermi OLED di Apple nel 2021

Fonti della catena di approvvigionamento affermano che BOE fornirà 45 milioni di pannelli OLED per iPhone, rendendolo secondo solo a Samsung e superiore a LG.

Secondo gli analisti coreani, alcuni modelli di iPhone 2020 e 2021 monteranno per la prima volta schermi OLED di fabbricazione cinese. Il rapporto afferma che le trattative tra Apple e BOE sono andate a buon fine, e quest’ultimo fornirà più pannelli OLED di LG entro il 2021.

RPR riferisce che Samsung rimarrà il principale fornitore di display OLED di Apple.

BOE recentemente è diventato il leader globale dei pannelli LCD per TV e ora l’azienda ha spostato la propria attenzione sui pannelli OLED.

La società farà una forte concorrenza a Samsung nei prossimi 2 anni. BOE potrebbe iniziare a spedire i pannelli OLED ad Apple nel 2020. Secondo gli analisti della Corea del Sud, BOE spedirà 45 milioni di pannelli OLED per iPhone nel 2021.

Samsung manterrà comunque la maggior parte degli ordini di iPhone, ma gli ordini sono iniziati a diminuire l’anno scorso. Samsung è stato il più grande fornitore di display OLED iPhone nel 2017.

 Display OLED

BOE produce già schermi LCD per iPad e MacBook.

Nel 2017 è stato suggerito per la prima volta che BOE stava contattando Apple per gli ordini di display OLED, mentre un rapporto di quest’anno ha confermato la trattativa. L’idea è stata rafforzata da un successivo rapporto secondo cui BOE stava investendo nella stessa tecnologia OLED di nuova generazione di Samsung.

Gli schermi iPhone esistenti hanno uno strato sensibile al tocco separato che si trova sulla parte superiore del display. Ma Samsung offre un design di prossima generazione noto come pannelli OLED flessibili integrati al tocco che, come suggerisce il nome, consentono di realizzare entrambe le operazioni lavori in un unico strato.

Questi display sarebbero più leggeri e più sottili, oltre che potenzialmente più economici da produrre.

La Korea Herald riferisce che il produttore cinese di display BOE sta investendo nella stessa tecnologia. Ha già ricevuto ordini da Huawei e spera di fare lo stesso con Apple.

Ad Apple piace diversificare la propria catena di fornitura, una delle ragioni per cui ha supportato i piani di salvataggio per Japan Display, un altro potenziale fornitore di schermi OLED per i futuri iPhone. Quindi sia gli schermi OLED di fabbricazione cinese che quelli giapponesi saranno probabilmente in gioco nei prossimi anni.

 

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!