Notizie

Wi-Fi Alliance annuncia il nuovo standard “Wi-Fi 6E”

Wi-Fi Alliance ha annunciato una nuova designazione "Wi-Fi 6E" che identificherà i dispositivi in arrivo in grado di funzionare a 6 GHz.

Wi-Fi Alliance ha annunciato il nuovo standard Wi-Fi 6E che indicherà agli utenti che un determinato prodotto è compatibile con la nuova banda di frequenza a 6 GHz.

Questa banda di frequenza è anche senza licenza e sarà presto disponibile per i regolatori di tutto il mondo, una volta che ciò accadrà, i dispositivi con Wi-Fi 6E saranno in grado di utilizzare questa banda di frequenza aggiuntiva per migliorare le prestazioni wireless, poiché non solo possiamo avere due reti Wi-Fi “vicine” con 160 MHz di larghezza del canale senza interferire, ma molte altre.

Una volta che la frequenza a 6 GHz sarà resa disponibile dai regolatori, gli analisti prevedono che i primi dispositivi Wi-Fi a utilizzare la banda includeranno punti di accesso e smartphone Wi-Fi 6E per consumatori, seguiti da punti di accesso di livello aziendale. Si prevede inoltre che gli ambienti industriali vedranno una forte adozione da Wi-Fi 6E per fornire applicazioni quali analisi delle macchine, manutenzione remota o formazione virtuale dei dipendenti.

Wi-Fi-6E

Grazie a questa nuova banda di frequenza a 6 GHz e alla possibilità di utilizzare larghezze di canale elevate, possiamo utilizzare la realtà aumentata e la realtà virtuale attraverso la stessa rete wireless Wi-Fi, poiché questi contenuti richiedono una grande larghezza di banda.

“6 GHz contribuiranno a soddisfare la crescente necessità di capacità di spettro Wi-Fi per garantire che gli utenti continuino a ricevere la stessa fantastica esperienza utente con i propri dispositivi”, ha affermato Edgar Figueroa, presidente e CEO di Wi-Fi Alliance. “Wi-Fi Alliance sta introducendo Wi-Fi 6E ora per garantire che l’industria si allinei sulla terminologia comune, consentendo agli utenti Wi-Fi di identificare i dispositivi che supportano il funzionamento a 6 GHz quando lo spettro sarà disponibile.”

6 GHz affronta la carenza di spettro Wi-Fi fornendo blocchi di spettro contigui per ospitare 14 canali aggiuntivi da 80 MHz e 7 canali aggiuntivi da 160 MHz necessari per applicazioni ad alta larghezza di banda che richiedono un throughput di dati più veloce come streaming video ad alta definizione e realtà virtuale.

I dispositivi Wi-Fi 6E sfrutteranno canali più ampi e capacità aggiuntiva per offrire maggiori prestazioni di rete e supportare più utenti Wi-Fi contemporaneamente, anche in ambienti molto densi e congestionati. Wi-Fi Alliance sta lavorando allo sviluppo di test di interoperabilità per Wi-Fi 6E che offriranno vantaggi agli utenti Wi-Fi quando lo spettro sarà disponibile.

Gli iPhone di generazione attuale di Apple supportano lo standard Wi-Fi 6.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button