iCloudNews

Apple scansiona le foto di iCloud per verificare la presenza di materiale pedopornografico

Apple ha iniziato a scansionare le foto caricate da iPhone per verificare la presenza di immagini di abusi sessuali su minori

Apple ha iniziato la scansione di ogni foto caricata su iCloud per verificare la presenza di abusi sui minori, riferisce The Telegraph.

Parlando al Consumer Electronics Show di Las Vegas, Jane Horvath, Chief Privacy Officer di Apple, ha rivelato che la società sta automaticamente scansionando immagini che sono state caricate su iCloud attraverso il backup per cercare foto illegali.

Una dichiarazione sul sito Web legale della società offre ulteriori dettagli.

iCloud

Apple si dedica alla protezione dei bambini in tutto il nostro ecosistema ovunque vengano utilizzati i nostri prodotti e continuiamo a sostenere l’innovazione in questo spazio. Abbiamo sviluppato solide protezioni a tutti i livelli della nostra piattaforma software e lungo tutta la nostra catena di fornitura. Come parte di questo impegno, Apple utilizza la tecnologia di corrispondenza delle immagini per aiutare a trovare e segnalare lo sfruttamento dei minori. Proprio come i filtri antispam nelle e-mail, i nostri sistemi usano le firme elettroniche per trovare il sospetto sfruttamento minorile. Convalidiamo ogni partita con una revisione individuale. Gli account con contenuti di sfruttamento minorile violano i nostri termini e condizioni di servizio e tutti gli account che troviamo con questo materiale verranno disabilitati.

Lo scorso anno Apple ha apportato una modifica alla sua politica sulla privacy in base alla quale potrebbe scansionare immagini per materiale di abuso di minori, sebbene non sia chiaro quando abbia apportato la modifica.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!