Notizie

Bloomberg: “Il primo Mac ARM con processore Apple a 5 nm e 12 core arriverà nel 2021”

Un nuovo rapporto afferma che i primi Mac ARM arriveranno nel 2021, con un design di chip basato sull'A14 di iPhone 12.

In linea con il precedente rapporto condiviso dall’analista Ming-Chi Kuo il mese scorso, Bloomberg riferisce oggi che Apple sta pianificando di rilasciare almeno un Mac con un proprio processore basato su ARM entro il 2021.

Bloomberg afferma che Apple sta lavorando ad una gamma di chip destinati ai futuri Mac. Il primo chip progettato da Apple si baserà su un processo di fabbricazione a 5 nanometri e presenterà 12 core CPU: 8 core ad alte prestazioni e 4 core ad efficienza.

Ci si aspetta che i chip di Apple migliorino la gamma attuale di Intel in termini di prestazioni e l’aggiunta di più core contribuirà sicuramente a raggiungere questo obiettivo. Il sito afferma che il chip a 12 core sarà “molto più veloce” rispetto al chip A13 attualmente presente negli ultimi iPhone e iPad di Apple.

Si vocifera inoltre, che la società stia stia sviluppando alcuni processori Mac con oltre 12 core, e che addirittura stia già progettando una seconda generazione di processori Mac basati sul chip A15.

Per fare un confronto, il MacBook Air entry-level ha solo due core ed i modelli di MacBook Pro da 13 pollici di fascia media offrono solo CPU a quattro core. Naturalmente, ci sono più fattori oltre al semplice conteggio dei core che contribuiscono alle prestazioni complessive, ma è un buon segno che i prossimi processori ARM di Apple offriranno prestazioni molto maggiori rispetto alle equivalenti macchine Intel.

Bloomberg afferma che Apple sta sviluppando più chip per Mac nell’ambito di un progetto interno chiamato Kalamata, e sta sincronizzando le architetture dei chip tra quelli mobile e desktop.

Il primo Mac basato su ARM sarà un modello MacBook entry-level, ma l’analista Ming-Chi Kuo prevede che il prossimo anno verranno lanciati diversi Mac con processori Apple.

Il rapporto afferma che Apple sta “esplorando” gli strumenti che consentirebbero alle vecchie app, costruite per piattaforme Intel, di continuare a lavorare sui nuovi Mac basati su ARM. Il colosso di Cupertino ha rilasciato un’opzione di emulazione simile per l’ultima transizione del chip Mac, quando è passata dai chip PowerPC a quelli Intel.

Oltre ai miglioramenti in termini di prestazioni ed efficienza, i chip progettati dalla società stessa contribuiranno ad avere un maggiore controllo sulla roadmap dei prodotti.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!