Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

AppleNews

La Francia accusa Apple di non averla aiutata a sviluppare l’app StopCOVID

Il governo francese ha accusato Apple di ridurre l'efficacia della app StopCOVID, con il ministro della tecnologia digitale Cedric O che afferma che Apple non sta aiutando abbastanza il Paese.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

La Francia si prepara a testare la sua app COVID-19 “StopCovid” l’11 maggio, in coincidenza con l’nizio della Fase 2 nel Paese. Martedì il governo ha attaccato pubblicamente Apple, nel tentativo di modificare le sue politiche prima del lancio dell’app.

“Apple avrebbe potuto aiutarci a far funzionare l’applicazione ancora meglio su iPhone”, ha dichiarato il ministro francese della tecnologia digitale Cedric O alla BFM Business TV, come riportato da Reuters. “Non hanno voluto farlo.”

Come nel caso dell’app del Regno Unito e di alcuni altri, la versione francese viene sviluppata senza l’utilizzo dell’API creata da Apple e Google. L’app richiede l’uso del Bluetooth per comunicare con altri dispositivi, ma Apple impedisce alle app in esecuzione in background di trasferire dati Bluetooth, rendendo le app terze parti meno efficaci.

Anziché utilizzare l’API Apple-Google, che potrebbe potenzialmente funzionare in background grazie alla futura integrazione nei sistemi operativi iOS e Android, la Francia desidera che Apple modifichi la sua politica in materia di Bluetooth. Inizialmente, il governo aveva chiesto alla società di Cupertino di farlo prima del 20 aprile, seguito da una simile sollecitazione il 30 aprile da parte del corriere Orange, ma finora Apple si è rifiutata di cambiare la sua politica.

Cedric O ha tentato di far sfigurare Apple durante l’intervista, dichiarando:

“Siamo in un periodo in cui tutti sono mobilitati per combattere l’epidemia e mi dispiace che una grande azienda, che sta facendo così bene economicamente, non sta aiutando un governo in questa crisi “.

Apple in genere impedisce l’accesso Bluetooth per le app in background a causa delle implicazioni di sicurezza e privacy, qualcosa che viene anche preso in considerazione nell’API in fase di sviluppo. Poiché la tecnologia utilizzerà un sistema decentralizzato ed Apple e Google hanno il controllo sui dati che possono essere trasmessi e ricevuti tramite Bluetooth sull’API, questo è considerato un metodo più privato e sicuro per ottenere lo stesso obiettivo di monitoraggio, senza indebolire troppo la sicurezza Bluetooth.

Il ministro ha continuato minimizzando l’importanza di Apple nella lotta COVID-19:

“Riteniamo che la supervisione del sistema sanitario, la lotta contro il coronavirus, sia di competenza dei governi e non necessariamente delle grandi società americane”.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.