Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Recensioni Accessori

Recensione ROBOVAC 15C MAX di Eufy : il vostro primo Aspirapolvere Robot

Tra i più economici degli aspirapolvere robot, il Robovac 15C Max ha proprio tutto quello di cui si ha bisogno per aspirare i pavimenti in maniera automatica: è silenzioso, è funzionale e ben integrato con Alexa, la sua app ufficiale ed un telecomandino fisico.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Munirsi di un’aspirapolvere robot in casa, ormai non è una cosa impensabile, futuristica e nemmeno troppo costosa come poteva esserlo un tempo.

I robot si sono evoluti davvero tanto in questi anni, e finalmente raggiungono ottime prestazioni ed offrono ottime possibilità di pulizia completamente autonoma del proprio appartamento.

Ne esistono di vari tipi, da robot in grado di spazzare a quelli che spazzano e lavano contemporaneamente, quelli prettamente pensati per il pelo degli animali, quelli più delicati per il parquet e così via.

Dopo aver utilizzato per anni un fantastico Neato, di cui ancora posso soltanto parlare benissimo e consigliare, oggi ci dedichiamo al Robovac 15C Max di eufy, un marchio della famosa azienda ANKER.

Questo robot é fantastico e lo promuovo a pieni voti per via del suo rapporto qualità/prezzo che gli permette di essere il primo robot aspirapolvere, ideale per quasi tutti gli utenti. Impeccabile sotto tutti i punti di vista, iniziando da un bellissimo design, grande cura per i materiali, ottima gamma di accessori inclusi, silenziosità, potenza e velocità di pulizia.

Packaging

Appena apriamo la confezione, troveremo l’aspirapolvere al centro con 4 spazzoline rotanti. Due di queste andranno montate ai lati del robot e saranno necessarie per raccogliere la polvere e lo sporco, portandoli verso la zona aspirante, le altre 2 potranno essere conservate. Troveremo poi un filtro per la polvere aggiuntivo, che possiamo sostituire a quello già incluso nel robot ogni 2-4 mesi. Il filtro è lavabile per cui si potranno riutilizzare potenzialmente all’infinito, intercambiandoli varie volte. Non manca un pennellino per la manutenzione e per rimuovere la polvere dai sensori (cosa che va fatta ogni tanto), un telecomando con pile incluse e perfino delle fascette per ordinare la propria casa, evitando di tenere fili ammassati che toccano il pavimento. La dotazione è davvero fantastica e, seppure non ce ne sia bisogno perché il robot funziona con il WiFi e si controlla con lo smartphone o con Alexa, aver scelto di includere un telecomando fisico è davvero pratico, poi vi farò capire a cosa serve e in che modo potremo utilizzarlo!

Dopo aver visto la dotazione passiamo alla prima accensione e alla configurazione.

Installazione e Prima accensione

Nella parte inferiore dell’aspirapolvere troviamo un tasto rosso ON/OFF davvero elementare da utilizzare ed utile anche per eventuali reset futuri. Accendiamolo e si illuminerà subito un LED mentre inizierà a lampeggiare anche il simbolo del WiFi posto sulla parte superiore. Il robot è già pronto per accoppiarsi al vostro smartphone.

Per farlo, scaricate l’app ufficiale eufyHome da AppStore o Google Play Store, registratevi e seguite le informazioni riportate sullo schermo.

Immagine di eufyHome
eufyHome
Gratis

La grafica è semplicissima, l’interfaccia è completamente in italiano per cui potrete eseguire il tutto facilmente. Cliccate su Aggiungi Dispositivo > Robot Aspirapolvere e selezionate dall’elenco il vostro Robovac C15 Max. Vi verrà chiesta la password del vostro WiFi domestico, successivamente dovrete collegare il vostro smartphone al WiFi del robot e così la configurazione sarà ultimata. Siamo pronti ad utilizzarlo per la prima volta!

Clicchiamo quindi il tasto Play ed il robot partirà spedito iniziando a pulire. Notiamo subito che é abbastanza silenzioso (molto più del mio robot precedente) ed ha anche una buona potenza ed una velocità di movimento piuttosto elevata. Il robot riesce a percepire la superficie sulla quale si trova ed adatta la modalità di funzionamento in base al pavimento.

A casa mia è partito sulla modalità Standard, adatta al parquet, dove agisce in maniera più delicata (anche se comunque molto efficace) ed assicura circa 100 minuti di pulizia con una sola ricarica. Il robot però può aspirare anche i tappeti ed in questo caso viene utilizzata la modalità BoostIQ. Qui l’aspirazione è chiaramente più forte e la batteria assicura 60 minuti di autonomia. Sul modello Max di questo Robovac troviamo anche la modalità “Max”, utile per tappeti con uno spessore maggiore, la potenza cresce a dismisura e l’autonomia arriva a 40 minuti (più che sufficienti per pulire un appartamento).

Punti di forza: ingegneria

Tra i punti di forza di questo robot c’è sicuramente l’ingegneria, ovvero il modo in cui è stato concepito e realizzato:

  • È abbastanza basso, al punto di riuscire a passare sotto a molti letti e diversi mobili;
  • Le due ruote laterali sono poste su due molle che gli permettono di salire sui tappeti e di non fermarsi di fronte ad ostacoli che non sono dei veri ostacoli;
  • Oltre alle due ruote laterali troviamo una terza ruota al centro che agevola i movimenti e conferisce un’ottima rotazione su sè stesso;
  • Un sensore gli evita di cadere nel vuoto o scendere le scale.

Programmazione

Attraverso l’applicazione possiamo impostare diverse funzioni come ad esempio una programmazione giornaliera che permetterà al robot di avviarsi da solo ad una determinata ora e di tornare alla base di ricarica non appena avrà finito. Questo è molto utile per chi lavora fuori casa, che potrà farlo pulire in automatico quando la casa è libera, trovando il pavimento perfettamente aspirato al ritorno.

Ma troviamo anche un’altra funzione davvero molto bella che mancava al mio Neato precedente: quella di poter controllare manualmente il robot attraverso una sorta di joystick come se fosse una macchinina telecomandata per farlo spazzare esattamente nel punto che desideriamo. Il tutto è regolato da 4 frecce direzionali che potremo premere sul nostro schermo, oppure, senza utilizzare il telefono ed il Wi-Fi, potremo impartire questi ordini direttamente con il telecomando fisico in dotazione!

Sul telecomandino troviamo anche altri tasti per mettere in stop il robot, per rimandarlo alla base, per cambiargli modalità di aspirazione aumentando o riducendo la potenza e così via.

Gli assenti

Una funzione che invece manca a questo fantastico robot eufy rispetto al più costoso Neato, è il tracciamento laser che riesce a delineare una piantina della stanza pulita, per verificare successivamente tutte le zone in cui è passato il robot o per tracciare linee di demarcazione (zone in cui non deve passare). Questa è una funzione premium che troviamo solo su robot più costosi, tuttavia se ne può fare anche a meno se si vuole risparmiare ottenendo comunque performance eccellenti. La cosa più importante è che il robot pulisca bene e sia efficiente, no?

Un’altra assente, facilmente risolvibile con un aggiornamento software, è la possibilità di ricevere una notifica push non appena il robot ha terminato di spazzare. Anche questa non è una cosa assolutamente necessaria ma è comoda e dovrebbe esserci.

Controllabile con la voce tramite Alexa

Con il Robovac 15C Max non manca l’integrazione con Alexa. Chi, nel 2020, non ha almeno uno speaker Amazon Echo in casa?

Dopo aver scaricato la Skill eufyHome all’interno dell’app Alexa sul vostro smartphone, ed eseguito il login, potrete subito controllare l’aspirapolvere con la vostra voce dicendo ad esempio:

  • Alexa, avvia aspirapolvere”.
  • “Alexa, ferma l’aspirapolvere”
  • “Alexa chiedi a Robovac di tornare alla base”

Conclusioni

Insomma questo prodotto mi ha lasciato davvero soddisfatto e non posso far altro che parlarne bene. Peccato davvero per la mancanza delle Notifiche Push che, con il minimo sforzo, aggiungerebbero ancora più valore al prodotto (ma confido in un aggiornamento software per questo). Eufy è un marchio nuovo e moderno e questo viene riscontrato anche nel design dei suoi prodotti e nell’efficienza. La batteria Anker posta all’interno del robot fa un lavoro egregio e gli conferisce un’ottima potenza. Esistono sicuramente tanti altri robot più costosi che riescono ad eseguire funzioni aggiuntive ma non a tutti occorre avere altre funzioni oltre a quelle elencate nella recensione, per questo motivo il Robovac 15C Max rappresenta quello che secondo me dovrebbe essere il primo aspirapolvere robot per tutti gli utenti.

Prezzo e Disponibilità

Il Robovac 15C Max viene venduto a 227,99€ su Amazon ma noi vi offriamo un Coupon speciale che abbassa il prezzo di 38€, facendovelo pagare soltanto 189,99€. Vi basta inserire il Coupon “VYIORVAZ” direttamente su Amazon in fase di acquisto. L’utilizzo del Coupon è limitato e non durerà per sempre.

eufy Robot aspirapolvere [BoostIQ] RoboVac 15C Max in offerta con il Coupon “VYIORVAZ”
Prima: 227.99€ → Promo: 189.99€

Recensione eufy Robovac 15C Max

Rapporto Qualità/Prezzo - 10
Design - 9.5
Funzionalità - 7.5
Accessori e Dotazioni - 9
Materiali - 9

9

Totale

Un ottimo robot aspirapolvere con elevatissimo rapporto qualità/prezzo. Consigliato a tutti come primo robot.

User Rating: 3.15 ( 2 votes)

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.