Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Apple WatchBrevetti

Un futuro cinturino dell’Apple Watch potrebbe rilevare i gesti con maggiore precisione

Apple sta valutando i modi per consentire all'Apple Watch di rilevare gesture senza contatto, incluso l'introduzione di band dotate di sensori in grado di rilevare i segnali elettrici generati dai muscoli di chi li indossa.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Come dispositivo indossabile, l’Apple Watch è il candidato principale per l’elaborazione basata su gesture. In situazioni in cui un utente ha entrambe le mani occupate e incapace di entrare in contatto con lo schermo o la corona digitale, l’Apple Watch deve idealmente offrire metodi alternativi di interattività.

L’Apple Watch ha già un gesture che, con l’accelerometro integrato utilizzato per rilevare quando un utente porta il dispositivo vicino al viso, invoca Siri. È ovvio che la stessa tecnica potrebbe essere utilizzata per rilevare altre gesture ed Apple sta già esaminando metodi alternativi.

In un brevetto concesso dall’Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti martedì intitolato “Input di movimenti e gesture da un dispositivo indossabile“, Apple perfeziona il lavoro che è stato presentato in un precedente deposito di Novembre 2019 su come rilevare i gesti.

Sebbene vi siano notevoli somiglianze tra i brevetti di Giugno 2020 e Novembre 2019, inclusi nomi identici e testi di descrizione dettagliati, la versione più recente in gran parte aggiorna l’elenco per quanto riguarda i sensori mioelettrici. L’interpretazione precedente menziona il tipo di sensore, ma nel documento più recente si concentra maggiormente sulla rilevazione mioelettrica e sul posizionamento del sensore.

 

I sensori mioelettrici sono in grado di rilevare segnali elettrici generati dai muscoli di una persona. Quando i muscoli si muovono, generano elettricità, che può essere rilevata da hardware specializzato e immessa in un computer per l’analisi e potenzialmente utilizzata per innescare altri eventi.

Per la maggior parte delle persone, i sensori mioelettrici sono più noti per il loro uso in una protesi a controllo mioelettrico, arti artificiali contenenti motori in grado di articolare elementi, come le dita o il polso di una mano. Rilevando i segnali elettrici generati dai muscoli vicini di chi li indossa, i sensori possono innescare l’apertura e la chiusura della mano.

Apple suggerisce di incorporare i sensori mioelettrici nell’Apple Watch, potenzialmente inseriti durante il processo di costruzione del cinturino, che circonda completamente il polso. Al rilevamento di segnali elettrici che potrebbero essere stati generati da specifici muscoli o gruppi, i dati possono essere confrontati con un database di potenziali gesti e azioni correlate, che informa l’Apple Watch di eseguire un’azione.

I vantaggi dei sensori mioelettrici includono il modo in cui potrebbe essere utilizzato insieme ad altri, come gli accelerometri.

Un accelerometro può rilevare un movimento, ma i sensori mioelettrici rivelerebbero anche se i muscoli sono attivamente impegnati e quindi se si tratta di un’azione intenzionale.

Apple presenta numerose domande di brevetto su base settimanale, ma mentre l’esistenza di un brevetto indica aree di interesse per gli sforzi di ricerca e sviluppo di Apple, non garantiscono che Apple utilizzerà i concetti descritti nel documento in un prodotto o servizio futuro.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.