Notizie

Alcune startup coreane richiedono indagini sugli acquisti in-app di Apple e Google

Le startup locali hanno presentato una petizione alla Korea Communications Commission, chiedendo un'indagine per accertare se Apple e Google stiano violando le leggi relative agli acquisti in-app.

Diverse società startup in Corea chiedono un’indagine sulle pratiche di acquisto in-app di Apple e Google, riporta The Korea Herald.

Un’alleanza di sviluppatori di app e piccole aziende ha presentato oggi una petizione alla Korea Communications Commission, chiedendo un’indagine per accertare se Apple e Google possano violare le leggi coreane sugli acquisti in-app e sui comportamenti anticoncorrenziali.

Spiegano che Apple ha costretto gli sviluppatori a utilizzare il loro specifico sistema di acquisto in-app dal 2011, attraverso il quale prende una commissione del 30%. Google richiede che le app di gioco in Corea utilizzino il proprio modulo di acquisto in-app e aggiunge una commissione aggiuntiva per il solo gioco.

“Anche se il tasso di commissione del 30% è di per sé troppo alto, costringere un sistema di pagamento specifico per i mercati delle app è un problema ben più grande”, ha affermato Choi Sung-jin, presidente del Korea Startup Forum.

Sung-jin ha aggiunto che, sebbene i grandi sviluppatori possano essere in grado di negoziare tassi di commissione inferiori con i fornitori di piattaforme, è fuori dalla portata di sviluppatori e startup più piccoli che non possono permetterselo. Inoltre, temono che l’avvio di una negoziazione possa alla fine portare a un aumento delle commissioni degli acquisti in-app.

Apple e Google rappresentavano l’87,8% del mercato coreano delle app nel 2019 e la questione è effettivamente una controversia antitrust. Gli uffici coreani di Apple e Google non hanno fornito commenti.

Le aziende tecnologiche sono oggetto di critiche per denunce antitrust in tutto il mondo, con indagini in corso negli Stati Uniti, nell’UE, in Francia, in Italia, nei Paesi Bassi e in Russia . Anche aziende come Microsoft , SpotifyAirbnb ed Epic Games hanno aderito alle richieste per un maggiore controllo sui termini e sui tassi di commissione dell’app store.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button