Notizie

Apple non potrà recuperare i 454 milioni pagati a VirnetX

Dopo che i brevetti in questione sono stati invalidati, Apple voleva recuperare parte del denaro pagato a VirnetX, ma secondo un giudice la società ha aspettato troppo e non potrà richiedere un rimborso.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Nei giorni scorsi, un giudice ha deciso che Apple non sarà in grado di recuperare nessuno dei 454 milioni di dollari pagati a VirnetX per la violazione di brevetti.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.


A Marzo, VirnetX ha confermato che Apple ha inviato loro un pagamento di 454 milioni di dollari per aver violato molti dei suoi brevetti tramite le funzionalità FaceTime e VPN.

Successivamente, i brevetti sono stati invalidati e la società di Cupertino voleva recuperare una parte della somma pagata all’azienda, ma il giudice distrettuale degli Stati Uniti Robert W. Schroeder III ha stabilito che Apple ha irragionevolmente ritardato la sua richiesta e non sarà più in grado di recuperare il denaro.

“È inaccettabile che Apple abbia aspettato cinque mesi per richiedere la revoca della sentenza, quando il gigante della tecnologia era a conoscenza degli argomenti che intendeva presentare. Apple non è stata in grado di giustificare il ritardo”, ha dichiarato il giudice.

Cosa ne pensate?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.