Notizie

Facebook continua a criticare Apple per le modifiche alla privacy di iOS 14

Secondo Facebook, i modelli di business che si basano sulla pubblicità personalizzata sono "sotto attacco" dalle modifiche alla privacy di iOS 14

Una delle funzionalità chiave per la privacy di iOS 14, è una nuova opzione che consente agli utenti di disabilitare il tracciamento delle attività tra diverse applicazioni.

La funzionalità in questione consente agli utenti di disabilitare il tracciamento tra diverse applicazioni. Nella nuova versione di iOS, agli sviluppatori è richiesto di richiedere l’autorizzazione preliminare prima di tracciare un utente su app o siti Web.

Da quanto Apple ha introdotto la suddetta novità, Facebook ha criticato la nuova impostazione di tracciamento affermando che potrebbe avere un impatto negativo sulle entrate pubblicitarie della piattaforma.

Come riportato da CNBC, David Fischer, chief revenue officer di Facebook, ha parlato in una sessione virtuale di Advertising Week sulla vulnerabilità di Facebook a società come Apple e Google. Durante il suo discorso, il dirigente di Facebook ha affermato che diverse aziende sono minacciate dalle nuove regole sulla privacy di Apple.

Fischer ha affermato che sebbene ci siano “angoscia e preoccupazione” per i rischi della tecnologia, la pubblicità personalizzata e mirata è stata essenziale per aiutare la crescita di Internet.

Apple inquadra il cambiamento come se preservasse la privacy degli utenti, piuttosto che come un attacco al settore pubblicitario, e ha promosso le sue funzionalità di privacy come motivo principale per acquistare un iPhone. Arriva quando i consumatori sono sempre più diffidenti riguardo alla loro privacy online a seguito di scandali con varie società, tra cui Facebook.

Il dirigente di Facebook ha anche affermato che la società intende “difendere” il proprio modello di business, che considera prezioso e diverso da quello di Apple. Fischer ha definito l’attività di Apple “un’azienda che vende hardware di lusso o servizi in abbonamento, a coloro che possono permetterselo”, accusando la società di aver tentato di dettare altri modelli di business.

Almeno per ora, nonostante il rinvio del lancio della funzione, Apple non sembra intenzionata a rinunciare alle sue ultime decisioni sulle nuove funzionalità di privacy di iOS 14.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!