Mac

MacBook Air Intel vs MacBook Air Apple Silicon: ecco tutte le differenze

Scopriamo tutte le differenze tra i due modelli.

Il MacBook Air è stato il punto di riferimento per gli utenti alla ricerca di un MacBook leggero, portatile ed economico.

Durante l’evento “One More Thing”, Appel ha introdotto una nuova versione dell’Air alimentato dal nuovissimo chip Apple Silicon chiamato “M1”, il quale ha rimpiazzato il modello basato su Intel. Scopriamo insieme tutte le principali differenze tra i due modelli.

Design

Il design del nuovo modello è identico a quello del suo predecessore:

Come possiamo notare dall’immagine qui sopra, il notebook ha un’altezza di 0,41-1,61 cm, una larghezza di 30,41 cm ed una profondità di 21,24 cm. Infine, come il precedente modello, il nuovo Air pesa solo 1,29 Kg.

Display

Anche qui non troviamo alcuna novità. Entrambi i modelli sono dotati di un pannello IPS LED da 13,3 pollici, con una risoluzione nativa di 2.560 x 1.600 pixel, luminosità massima di 400 bit, supporto alla gamma cromatica P3 e True Tone.

Processore: M1 vs Intel

È qui che troviamo le vere differenze tra i due modelli. La variante Intel poteva essere alimentata da tre diversi tipi di processori realizzati su un processo a 10 nanometri:

  • Intel Core i3 dual-core da 1,1 GHz con Turbo Boost fino a 3,2 GHz e 4 MB di cache L3;
  • Intel Core i5 quad-core da 1,1 GHz con Turbo Boost da 3,5 GHz e 6 MB di cache L3;
  • Inter Core i7 quad-core da 1.2Ghz con un Turbo Boost da 3,8GHz e 8MB di cache L3.

Il nuovo MacBook Air Apple Silicon è alimentato dal chip M1 realizzato su un processo a 5 nanometri ed è dotato di ben 16 miliardi di transistor. M1 è dotato di una CPU a 8 core composta da quattro core ad alte prestazioni e quattro core ad alta efficienza, che possono essere utilizzati in varie combinazioni per fornire prestazioni sufficienti per l’utente riducendo l’utilizzo della batteria.

Secondo quanto riferito da Apple, i quattro core ad alta efficienza offrono prestazioni simili a un chip Intel dual-core e, se necessario, l’M1 è persino in grado di utilizzare tutti gli otto core contemporaneamente.

L’uso di un’architettura di memoria unificata aiuta a migliorare ulteriormente le prestazioni, sebbene sia necessario considerare anche il Neural Engine integrato. Il motore a 16 core offre fino a 11 trilioni di operazioni al secondo, che assisteranno nelle attività che sfruttano l’apprendimento automatico.

Poiché non esistono benchmark che mostrano la reale potenza del nuovo chip, dobbiamo basarci sulle prestazioni offerte dal chip A14 presente sui modelli di iPad Pro 2020 e iPhone 12.

Nei test Geekbench, il Core i3 ha ottenuto un punteggio 873 nel test single-core e 1.589 in multi-core. Il Core i5 ha ottenuto un punteggio 1.078 in single-core e di 3.096 in multi-core, mentre il Core i7 ha ottenuto ripetitivamente 1.005 e 2.432.

In confronto, l’iPad Air 4 con chip A14 ha ottenuto un punteggio single-core di 1.585 e di 4.180 in multi-core, indicano che l’A14 è molto più potente dei chip Intel utilizzati nella gamma MacBook Air, e suggerisce che l’M1 sarà ancora più performante.

Alcuni giorni fa, è emerso in rete un presunto benchmark dell'”A14X Bionic”, un chip octa-core con una velocità Clock di base di 1,8GHz

Il chip in questione ha ottenuto un punteggio di 1.634 in single-core e di 7.220 in multi-core.

Grafica

I modelli di MacBook Air Intel utilizzano la scheda grafica integrata Intel Iris Plus. Il nuovo Air alimentato dal chip M1, invece, utilizza una GPU integrata nel SoC. Apple afferma che la GPU è il “processore grafico più avanzato” che l’azienda abbia creato e si dice che fornisce il doppio delle prestazioni del sistema grafico integrato di un chip per PC.

Ancora una volta, dovremmo basarci sulle prestazioni offerte dall’A14 a causa della mancanza di un benchmark dell’M1.

Secondo il benchmark Metal di Geekbench, l’Intel Iris Plus Graphics ottiene un punteggio di 8.498, mentre A14 Bionic 12.513 punti.

Se la GPU di Apple è la stessa o più potente della versione dell’iPad Air, significherebbe che il MacBook Air sarà notevolmente migliore nella gestione della grafica rispetto alla gamma basata su Intel.

Infine, il MacBook Air basato su Intel è in grado di supportare un display esterno con una risoluzione di 6.016 x 3.384 a 60Hz o fino a due display 4K esterni con una risoluzione di 4.096 x 2.304. Per M1, mentre il modello alimentato dall’M1 supporta display con risoluzione 6K a 60Hz, ma non viene menzionato il supporto per due display esterni.

Archiviazione e memoria

Anche in questo caso, non troviamo alcuna differenza. Entrambi i modelli di Air possono essere configurati con 8GB e/o 16GB di RAM e con un SSD da 256 GB fino a 2 TB.

Connettività

Sul MacBook Air Intel sono presenti due porte Thunderbolt 3 con supporto USB 3.1 Gen 2, mentre sul modello alimentato dal chip M1 troviamo sempre due porte Thunderbolt 3 ma con supporto USB 4. Su entrambi i modelli, è presente il jack per le cuffie da 3,5 mm.

Per quanto riguarda la connettività wireless, la versione Intel supporta il Wi-Fi 802.11ac e Bluetooth 5.0, mentre l’Air Apple Silicon supporta il WiFi 6, noto anche come 802.11ax.

Batteria e autonomia

Entrambi i modelli sono equipaggiati con la stessa batteria da 49 wattora e vengono forniti con un alimentatore da 30W. Il nuovo chip M1, però, aumenta significativamente l’autonomia della machina.

Apple dichiara che la batteria del ‌MacBook Air‌ offre fino a 15 ore di autonomia in navigazione web e fino a 18 ore quando si guardano film utilizzando l’app Apple TV. In confronto, il modello della generazione precedente aveva un’autonomia di fino a 11 ore durante la navigazione Web e fino a 12 ore durante la visione di film.

Altre specifiche

Su entrambi i modelli, troviamo una fotocamera FaceTime da 720p, autenticazione biometrica tramite Touch ID, na coppia di altoparlanti stereo con ampio suono stereo e supporto per la riproduzione Dolby Atmos, un array di tre microfoni con beamforming direzionale, Magic Keyboard completa di sensore di luce ambientale, sistema di retroilluminazione e meccanismo a forbice e trackpad Force Touch.

Prezzo

Il modello base dell’Air con processore Intel i3, SSD da 256 GB e 8 GB di RAM aveva un prezzo di 1.229€. In confronto, la versione base dell’Air ha un prezzo di 1.159€, 70€ in meno nonostante l’enorme aumento di prestazioni offerte dal chip M1.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!