PUBBLICITÀ
Notizie

Lavoro forzato Cina, Apple propone alcuni cambiamenti al disegno di legge

Apple ha fatto pressioni al Congresso per modificare la legislazione che reprime le importazioni di beni realizzati con il lavoro forzato dalle minoranze musulmane perseguitate in Cina.

Alcune delle modifiche che Apple ha proposto a un disegno di legge che cerca di prevenire il lavoro forzato in Cina sono emerse in un nuovo rapporto e includono il mantenimento di alcune informazioni sulla catena di approvvigionamento e l’estensione di una scadenza per la conformità.

La legge uigura sulla prevenzione del lavoro forzato, tra le altre disposizioni, impedisce l’importazione di beni fabbricati nella regione prevalentemente musulmana dello Xinjiang a meno che le aziende non possano garantire che non siano stati prodotti da minoranze uiguri costrette nella regione. Alcuni mesi fa, si vociferava che Apple fosse tra le aziende che hanno fatto pressioni contro il disegno di legge.

Successivamente, la società di Cupertino ha smentito tali rumors attraverso una dichiarazione:

“La ricerca della presenza di lavoro forzato fa parte di ogni valutazione che conduciamo sui fornitori e qualsiasi violazione delle nostre politiche comporta conseguenze immediate, inclusa la cessazione dell’attività. All’inizio di quest’anno, abbiamo condotto un’indagine dettagliata con i nostri fornitori in Cina e non abbiamo trovato prove di lavoro forzato sulle linee di produzione Apple e stiamo continuando a monitorarlo da vicino”.

In un documento esaminato dal New York Times, alcune delle modifiche proposte da Apple includono:

  • L’estensione delle scadenze di conformità;
  • Divulgare determinate informazioni sulla catena di approvvigionamento al Congresso e non al pubblico;
  • Richiedere che le entità cinesi siano “designate” dal governo degli Stati Uniti per aiutare a sorvegliare o detenere gli uiguri nello Xinjiang.

Oltre ad Apple, anche Coca-Cola, Nike, Costco, Patagonia e altre società hanno richiesto di modificare il disegno di legge.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button