Notizie

Fine di un’era: Adobe Flash è ufficialmente morto!

Come annunciato in precedenza, Adobe ha confermato che non fornirà più supporto per Flash Player dopo il 31 dicembre 2020 e bloccherà l'esecuzione del contenuto Flash in Flash Player a partire dal 12 gennaio 2021.

Alcune settimane fa, Adobe ha abbandonato il supporto per Flash Player e ha consigliato vivamente a tutti gli utenti di disinstallare immediatamente il plug-in del browser per motivi di sicurezza. A partire da oggi, Adobe ha fatto un ulteriore passo avanti e ha bloccato completamente i contenuti Flash.

Quando un utente tenta di caricare un gioco o un contenuto Flash in un browser come Chrome, il contenuto ora non viene caricato. Sebbene molti browser hanno disabilitato Flash per impostazione predefinita anni fa, oggi segna ufficialmente la fine di un’era di 25 anni. Il plug-in è stato introdotto per la prima volta da Macromedia nel 1996 e acquisito da Adobe nel 2005.

Adobe ha annunciato per la prima volta i suoi piani di interrompere Flash nel 2017. “Gli standard aperti come HTML5, WebGL e WebAssembly sono costantemente maturati nel corso degli anni e rappresentano una valida alternativa per i contenuti Flash”.

La società non intende più rilasciare aggiornamenti di Flash Player o patch di sicurezza, quindi si consiglia agli utenti di disinstallare il plug-in.

Nel lontano 2010, Steve Jobs affermò che Adobe Flash Player non sarebbe mai arrivato su iPhone perché considerava la tecnologia inadeguata e obsoleta. All’epoca, molti si schierarono contro l’ex CEO di Apple, ma nonostante ciò Jobs rimase fermo sulla sua posizione.

La sospensione di Flash non dovrebbe avere un impatto significativo sulla maggior parte degli utenti poiché molti browser popolari si sono già allontanati dal plug-in. Inoltre, gli utenti di iPhone e iPad non sono interessati dalla modifica, poiché iOS e iPadOS non hanno mai supportato Flash.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button