AppleRumors

Il sistema operativo del visore Apple potrebbe essere presentato a breve, il prodotto invece tra un anno

Dovremo ancora attendere un po' di tempo prima che il visore Apple diventi realtà e venga mostrato al pubblico. Nel frattempo però potrebbe essere presentato il suo sistema operativo, dando così il tempo agli sviluppatori di creare applicazioni e giochi

Mark Gurman di Bloomberg è una fonte prestigiosa e le sue previsioni spesso si sono rivelate esatte. L’ultima riguarda il visore per la realtà aumentata di Apple, un prodotto di cui si parla davvero da tantissimo tempo ma che adesso potrebbe essere vicino.

Secondo Gurman, Apple non ama gli eventi online malgrado se la stia cavando benissimo ottenendo anche molto successo, l’azienda sta facendo di tutto per tornare alla normalità, con eventi a cui possono partecipare gli addetti alla stampa, il pubblico e lo staff. Creare dei prodotti completamente nuovi da un tavolo da cucina è un’impresa difficile se non impossibile. Testare, migliorare ed introdurre quel qualcosa in più per differenziarsi dalla massa, sono cose che possono avvenire soltanto in presenza, con lo scambio di idee ed opinioni istintive.

Per questo motivo Apple spera di ripristinare gran parte del lavoro in presenza a partire dal mese di giugno e sta incentivando i dipendenti a vaccinarsi.

Secondo Gurman l’azienda sta aspettando la possibilità di tenere un evento fisico per il lancio del visore di realtà aumentata. Si tratta del primo nuovo prodotto dal 2015, (non un aggiornamento di qualcosa di già esistente) e pertanto l’azienda avrebbe bisogno di utilizzare degli schermi enormi, di impressionare il pubblico ed offrirgli la possibilità di provare i prodotti per poter trasmettere correttamente quello che c’è dietro. Un evento online, senza pubblico e senza poter offrire una prova tangibile di quello che si racconta non gli renderebbe giustizia.

Dopotutto si parla di un prodotto che avrà un prezzo elevatissimo, circa 3000$ secondo le stime. Avrà dei display 8K, una tecnologia per tracciare il movimento degli occhi e più di una dozzina di fotocamere per tracciare i movimenti delle mani e mostrare oggetti virtuali su di esse in maniera precisa.

Un prodotto del genere inizialmente dovrebbe essere rilasciato soltanto agli sviluppatori, al fine di produrre giochi ed applicazioni da sottoporre successivamente agli utenti. La WWDC 2021 potrebbe essere l’occasione per introdurre il sistema operativo e spiegare come realizzare i software mentre il lancio effettivo del prodotto dovrebbe avvenire tra un anno, magari quando si riuscirà a fare un evento in presenza.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button