PUBBLICITÀ
Mac App Store

Sviluppatori sempre meno interessati al Mac App Store

Una nuova ricerca mostra che gli sviluppatori sono sempre meno interessati a rilasciare nuove app sul Mac App Store.

Nuove stime suggeriscono che gli sviluppatori stanno perdendo interesse nel rilasciare nuove app sul Mac App Store.

Come rivelato dalla società di analisi AppFigures, il numero di nuove app inviate al Mac App Store è in costante calo dall’inizio di quest’anno.

Nel gennaio 2021 sono state rilasciate più di 400 nuove app macOS sul Mac App Store. A giugno, invece, sono state rilasciate meno di 300 nuove app e la previsione per agosto è di circa 200 nuove app rilasciate. Rispetto agli anni precedenti, è chiaro che gli sviluppatori non sembrano interessati a rilasciare app per Mac sul Mac App Store.

Va notato che Apple non fornisce le metriche esatte delle app rilasciate sul Mac App Store, così come per l’App Store, il che significa che l’analisi del mercato si basa su stime. Detto questo, la versione iOS dell’App Store è nota per essere molto più popolare tra gli sviluppatori, con Apple che lo scorso anno ha affermato di ricevere più di 100.000 app o aggiornamenti di app per la revisione a settimana.

Naturalmente, il motivo principale per cui questi numeri stanno diminuendo è sconosciuto. Come ha sottolineato AppFigures, il Mac App Store “non è una destinazione” per alcuni utenti, in quanto possono semplicemente scaricare le app direttamente dal sito Web degli sviluppatori. Apple si aspettava anche che gli sviluppatori rilasciassero le loro app iOS sul Mac App Store per Mac M1, ma solo alcune di esse sono state rese disponibili su macOS.

Alcuni sviluppatori hanno anche espresso insoddisfazione per il Mac App Store in passato, poiché mancava un modo semplice per offrire pacchetti di prova o scontati, per non parlare del fatto che Apple prende una commissione del 30%. Nella maggior parte dei casi, è più facile e semplice distribuire app per Mac attraverso altri canali.

La situazione potrebbe cambiare in futuro. La società è sulla buona strada per la transizione dai chip Intel a Apple Silicon, un cambiamento che potrebbe portare dei benefici per il Mac App Store. Il passaggio ai processori della serie M basati su ARM su Mac significa che gli sviluppatori possono programmare contemporaneamente sia per Mac che per iOS con relativa facilità. Finora, tuttavia, solo pochi sviluppatori iOS hanno portato i loro prodotti su macOS.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button