PUBBLICITÀ
Notizie

Google si ispira a Apple Silicon e sviluppa chip ARM per Chromebook

Secondo quanto riferito, Google ha avviato lo sviluppo dei propri processori basati su ARM per Chromebook.

Dopo aver svelato il mese scorso i nuovi modelli di Pixel 6 alimentati dal chip Google Tensor basato su Arm, Google sta anche sviluppando i propri processori ARM per i futuri laptop e tablet Chromebook.

Secondo il rapporto, Google prevede di implementare i propri processori per i Chromebook intorno al 2023. I dispositivi Chromebook sono laptop, tablet e dispositivi rimovibili che eseguono il sistema operativo Chrome OS e sono disponibili in diversi mercati.

Il rapporto afferma che la società di Mountain View è stata particolarmente ispirata dal successo di Apple nello sviluppo dei propri chip per Mac. I primi Mac con chip M1 sono stati rilasciati a novembre 2020 e all’epoca la società dichiarò che la transizione dai processori basati su Intel sarebbe durata circa due anni.

L’ultimo modello di Mac aggiornato con il nuovo processore Apple Silicon è l’iMac base, il quale adesso è alimentato dal chip M1, ha nuovo design colorato e un display da 24 pollici più grande. Si vocifera inoltre che, entro la fine dell’anno, Apple dovrebbe rilasciare i nuovi modelli di MacBook Pro da 14 pollici e 16 pollici riprogettati chip M1X. Diversi rapporti hanno affermato che i notebook saranno rilasciati a ottobre o novembre.

Ancora una volta, quindi, un altro colosso tecnologico segue le orme di Apple, società sempre più leader di questo settore. Riuscirà Google con i suoi chip a eguagliare e/o superare le grandi prestazioni del chip M1?

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button