iOS

Il sideloading su iPhone aprirebbe la strada ai malware, dichiara Federighi

Il SVP di Apple si oppone al Digital Markets Act proposto dalla Commissione Europea evidenziandone i rischi.

Craig Federighi, SVP Software Engineering di Apple e da anni ormai presenza fissa negli eventi mediatici dell’azienda, ha espresso la sua opinione sul Digital Markets Act (DMA) proposto dalla Commissione Europea. Una legislazione che, se approvata, consentirebbe il sideloading delle applicazioni sui dispositivi iOS e iPadOS.

PUBBLICITÀ

Tra gli ospiti della conferenza Web Summit tenutasi in Portogallo, Federighi ha spiegato che consentendo il download di applicazioni senza passare per App Store – piattaforma che garantisce la sicurezza dei software -, crollerebbe quella barriera che fino ad oggi ha impedito ai malware di attaccare iPhone e iPad.

Lo scopo del DMA è “ammirevole”, ovvero promuovere la concorrenza e garantire maggiori possibilità di scelta agli utenti, ma la parte della legislazione relativa al sideloading – ha affermato ancora Federighi – rappresenterebbe un “passo indietro”, poiché priverebbe l’utente iOS di una “piattaforma più sicura” rispetto ad Android (il Play Store non è l’unica fonte di applicazioni).

Infine, ha chiuso Federighi, quella di rendere il sideloading opzionale sarebbe comunque una soluzione pericolosa per gli utenti, in particolare i meno esperti, che potrebbero facilmente cadere in qualche “trappola”.

Voi cosa ne pensate del sideloading su iPhone e iPad?

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button