Tim Cook rivela il ruolo di Apple sul fronte della beneficenza

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Qualche giorno fa il CEO di Apple Tim Cook ha tenuto una riunione in municipio con i dipendenti Apple in cui, tra le altre cose, si è parlato di un argomento molto sentito per l’attuale “numero uno” di Cupertino: la beneficenza.

A differenza del co-fondatore Steve Jobs, che si concentrava soprattutto su come massimizzare il valore degli azionisti in modo da poter donare la loro ricchezza, il nuovo capo è fermamente convinto che Apple dovrebbe fare di più sul fronte donazioni.

Secondo The Verge, l’incontro è nato per far luce su contributi di beneficenza di Apple:

Secondo le nostre fonti, Cook ha detto che Apple ha donato un totale di 50 milioni di dollari per gli ospedali di Standford, divisi in 25 milioni per un nuovo edificio principale e in 25 milioni per un ospedale pediatrico nuovo. Cook anche speso un bel po ‘di tempo a parlare dello stato di Apple come principale contribuente al progetto RED e ha espresso con orgoglio la donazione di 50 milioni di dollari per il loro sforzo.

Secondo il sito web di Apple, l’iniziativa Product Red ha generato più di 180 milioni dollari per il Fondo globale sin dal suo inizio.
Come 9to5Mac disse a Settembre, una delle prime mosse importanti (anti-Jobsiane, forse?) del nuovo CEO fu un rimborso ai dipendenti Apple che effettuavano donazioni fino a 10.000 dollari l’anno.

Jobs è stato notoriamente avaro quando si trattava di dare via i soldi. Egli ha sostenuto, privatamente, che l’azione più filantropica che Apple potesse prendere era quella di aumentare il valore della società così da permettere agli azionisti di effettuare donazioni, non Apple.

Via | 9to5Mac

Qualche giorno fa il CEO di Apple Tim Cook ha tenuto una riunione in municipio con i dipendenti Apple in…

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.