Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

L’Argentina dovrà aspettare un anno prima di poter lanciare il nuovo iPhone 4S
Notizie

L’Argentina dovrà aspettare un anno prima di poter lanciare il nuovo iPhone 4S 

Per i fan dell’iPhone in Argentina ci sono brutte notizie. Dovranno attendere almeno un anno per l’acquisto ufficiale del dispositivo Apple, ed il governo continua a imporre restrizioni sulle importazioni degli smartphone più venduti del mondo.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

The Wall Street Journal afferma che, sebbene l’iPhone non sia vietato nel paese, le restrizioni imposte agli operatori mobili sono estese ai dispositivi che non sono stati fabbricati in Argentina. Apple con i propri fornitori principali che si trovano in Asia, non soddisfa i criteri delle vendite.

Secondo il report, Apple avrebbe venduto solo 3.000 iPhone in Argentina. Nel 2010, prima delle restrizioni imposte dal governo messe in atto nel Marzo 2011, Apple aveva venduto 30.000.

Il divieto è in atto per incoraggiare i consumatori argentini ad acquistare prodotti di produzione locale. Questo divieto è dato dalla politica del presidente Cristina Kirchner che sta sostenendo il sistema per creare posti di lavoro e ridurre la quantità di denaro speso per le importazioni d’oltremare.

Si ritiene che la situazione potrebbe cambiare quando l’iPhone inizierà ad essere prodotto in Brasile, ma anche allora non si potrà essere certi che i dispositivi vengano commercializzati, poichè comunque non saranno prodotti in Argentina.

Via | TheNextWeb

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.