Notizie

Probabile utilizzo del Gorilla Glass 2 per il prossimo iPhone, dopo l’ammissione ufficiale di Apple

La partnership tra la società californiana e la Corning – l’azienda che produce il Gorilla Glass – è sempre stata avvolta dal mistero, sin da quando nel 2006 Steve Jobs visitò personalmente il quartiere generale della società di Wendell Weeks. Nonostante le diverse indiscrezioni non c’è mai stata una conferma ufficiale sulla collaborazione, tanto è vero che la stessa Corning non figura nell’elenco dei fornitori Apple (PDF).

 

A ciò si aggiunge la consueta preferenza di Apple verso aziende cinesi, quando si tratta di scegliere i fornitori dei vari componenti che andranno poi a costituire il dispositivo di turno che conquisterà il mercato. Senza dimenticare poi, la dichiarazione di James B. Flaws – Vice presidente di Corning – ripresa dal New York Times, secondo il quale “I nostri clienti sono in Taiwan, Corea, Giappone e Cina, pertanto potremmo decidere di realizzare li i nostri prodotti, ma le spese di trasporto sarebbero troppo elevate.”

Tutte circostanze che lasciavano intendere che il matrimonio tra le due aziende era difficilmente  realizzabile, eppure, in un report pubblicato da Apple qualche ora fa, di cui vi abbiamo parlato qui, è stata scovata questa frase

I dependent della Corning in Kentucky e New York che hanno creato la maggior parte dei vetri dell’iPhone,…

Diventa a questo punto possibile l’ipotesi di vedere nel nuovo iPhone 5 (e magari anche nel prossimo iPad?) il nuovo Gorilla Glass 2 presentato qualche settimana fa in occasione del CES 2012.

Via | 9to5Mac

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!