Apple TV

Apple lancia il servizio film su iCloud ma senza due grandi studios

Durante l’evento di ieri, Apple ha presentato la nuova Apple TV con supporto Full HD 1080p e parallelamente ha lanciato il servizio film su iCloud. Grazie a questa funzionalità gli utenti che decidono di scaricare un film in alta definizione potranno ritrovarlo sui propri dispositivi. Il catalogo di film di disponibili è sicuramente molto ampio anche se all’appello mancano due grandi studi cinematografici.

PUBBLICITÀ

I film acquistati tramite iTunes Store dagli studi Lionsgate, Paramount Pictures, Sony Pictures, Walt Disney Studios e Warner Bros, saranno accessibili tramite il servizio iCloud permettendo quindi di vedere i film acquistatati su tutti i dispositivi Apple come Apple TV, iPhone, iPad e iPhone.

Nonostante ciò due grandi major cinematografiche non aderiscono a tale innovazione. Si tratta di 20th Century Fox e Universal Pictures che a causa di alcuni accordi restrittivi nella distribuzione con l’emittente televisiva via cavo HBO, non potranno lanciare i propri film su iCloud. Nessuna comunicazione ufficiale è stata rilasciata da parte di Apple e dalle due case cinematografiche che non sono state autorizzate a dichiarare dettagli sui negoziati. Tuttavia sembra che entrambi gli studios stiano già negoziando con HBO per abilitare il prima possibile i loro film al servizio iCloud.

Il servizio iCloud memorizzerà tutti i film che gli utenti hanno acquistato in precedenza da iTunes Store. Sicuramente una grande comodità visto che in precedenza gli utenti erano costretti ad archiviare i film che avevano acquistato sul proprio disco rigido. Questo servizio dovrebbe incentivare le vendite di film di iTunes. Infatti i dati a consuntivo rivelano come i film acquistati su iTunes siano passati dal 50% a circa il 30% nel giro di anno, a favore quindi del noleggio di film.

Un altra potenziale spinta sarà fornita proprio dalla nuova versione dell’Apple Tv che al contrario della precedente versione, consentirà anche l’acquisto dei film a noleggio. La mancanza del disco rigido infatti non permetteva l’acquisto e il download dei film mentre adesso con il servizio iCloud potranno essere acquistati e verrano automaticamente resi disponibili sul proprio account di iCloud.

Gli studios accolgono quindi positivamente tale servizio in quanto  traggono maggiori profitti dall’acquisto del film rispetto al semplice noleggio ed è giustificato l’interesse da parte delle due case cinematografiche escluse di rendere disponibili le proprie pellicole su iCloud.

Via | Cnet

PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button