Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Notizie

WSJ: le notizie sui tagli dei componenti di iPhone 5 potrebbero essere state male interpretate

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Il titolo in borsa delle azioni di Apple ha subito una brusca caduta nel corso della giornata di ieri, probabilmente in seguito alla notizia del taglio dei componenti per iPhone 5 presso i fornitori. Il Wall Street Journal è venuto in soccorso spiegandoci che potrebbe essere stata la mossa di alcuni investitori per acquistare i titoli Apple ad un prezzo più favorevole.

06_archimedes_35438535_620x433

Il tutto ha avuto inizio nel corso della giornata di ieri. Noi stessi avevamo riportato la notizia di una presunta riduzione della domanda da parte di Apple per quanto riguardava le forniture dei componenti di iPhone 5. In seguito alla notizia si è verificato un brusco e prevedibile calo nel valore delle azioni del colosso di Cupertino. L’atmosfera che serpeggiava, in seguito alle novità venute alla luce ieri, era quella di una Apple che avrebbe potuto fallire nel soddisfare le richieste e le aspettative degli investitori per il trimestre delle festività natalizie, il più importante dell’anno.

Il Wall Street Journal, che aveva divulgato la notizia in tutto il mondo, spiega che ci potrebbe essere stata una cattiva interpretazione della stessa: i motivi del calo potrebbero essere molteplici. Alcuni investitori, secondo il WSJ, creano indiscrezioni dal nulla per manipolare tacitamente il valore delle azioni in borsa delle varie società. Era prevedibile, infatti, che in seguito ad una notizia del genere le azioni di Apple ne avrebbero risentito pesantemente. Una prima ipotesi mossa dal WSJ, quindi, è quella dell’inconsistenza della notizia stessa, probabilmente falsa a priori.

Inoltre il motivo specificato dal WSJ potrebbe essere corroborato dal fatto che fra pochi giorni Apple dovrebbe mostrare al pubblico ed agli investitori i risultati economici e di vendite dell’ultimo trimestre. Sono previsti risultati assolutamente positivi, come riportato in questa notizia, e conseguentemente le azioni potrebbero crescere in maniera decisamente esponenziale. Un ulteriore abbassamento del valore delle singole azioni potrebbe rendere ancora più vantaggioso il loro acquisto.

Il calo della domanda presso i fornitori da parte di Apple potrebbe essere dovuto all’iPhone economico, o addirittura alla presentazione anticipata di un ipotetico iPhone 5S, o 6.

Secondo altri analisti potrebbe essere dovuto al significativo miglioramento della produzione. Negli scorsi mesi Apple ha accelerato la stessa per via dei problemi nel soddisfare la massiccia domanda degli utenti. Questa situazione avrebbe potuto portare ad un esubero di componenti, che potrebbero già essere sufficienti per la produzione dei prossimi mesi a seguire.

Se la notizia dovesse essere confermata potrebbe portare Apple ad avere dei vantaggi ulteriori per quanto riguarda i margini di profitto lordi.

Via | Electronista

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.