Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

La Corte d’Appello nega la richiesta di Apple di vietare le vendite del Galaxy Nexus
Notizie

La Corte d’Appello nega la richiesta di Apple di vietare le vendite del Galaxy Nexus 

La battaglia legale tra Apple e Samsung sembra non avere mai fine. Nell’ultimo round, Apple ha tentato ancora una volta di bloccare le vendite del Galaxy Nexus di Samsung, ma la Corte d’Appello americana ha respinto la richiesta.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Samsung-Galaxy-Nexus-smartphone4

Nel Giugno 2012 Apple aveva inizialmente ottenuto la sospensione delle vendite del dispositivo a causa di una presunta violazione di un brevetto da parte dell’azienda sudcoreana. Il mese successivo però, il Galaxy Nexus è tornato in commercio grazie ad un aggiornamento software. Nel mese di Ottobre la Corte d’Appello aveva poi stabilito che il tribunale della California, concedendo il blocco delle vendite, aveva abusato del suo potere decisionale.

Lo scorso autunno la Corte d’Appello ha affermato che gli utenti che acquistano un iPhone 4S utilizzano Siri perché, tra le altre cose, offre risultati di ricerca comprensibili. Tuttavia questo non significa che chi acquista un Galaxy Nexus lo faccia per le stesse ragioni. La Corte d’Appello non è impazzita facendo questo tipo di affermazioni: ricordiamo che Apple ha richiesto il blocco delle vendite del Nexus proprio perché la società sostiene che Google abbia copiato Siri per quanto riguarda le modalità di ricerca.

Apple ha quindi fatto ricorso, ma nella giornata di ieri la Corte ha ribadito la sua scelta di non bloccare nuovamente le vendite allo smartphone di Samsung e Google.

L’ultima mossa che potrebbe ora fare Apple è quella di proseguire con la causa dinanzi alla Corte Suprema degli Stati Uniti, ma difficilmente gli attuali giudici accoglieranno le richieste della società californiana, dal momento in cui non sono mai sembrati propositivi ad accogliere questo genere di richieste.

Via | Apple Insider

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.