Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Waze, il navigatore gratuito, non verrà acquisito da alcuna azienda e rimarrà indipendente
Notizie

Waze, il navigatore gratuito, non verrà acquisito da alcuna azienda e rimarrà indipendente 

Waze, il popolare navigatore sociale, negli ultimi tempi è al centro delle attenzioni di molti colossi americani. Sono molte le voci che si rincorrono negli ultimi tempi per una probabile acquisizione di Waze da parte di Apple, Google e Facebook, ma al momento tutti questi rumor sono stati smentiti dalle varie società.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Waze

La società israeliana creatrice del popolare navigatore satellitare gratuito Waze ha sempre visto il suo successo crescere esponenzialmente: gli utilizzatori sono infatti milioni e migliaia di persone ogni giorno aggiungono nuove strade o correggono le mappe, rendendo il servizio migliore ed affidabile, specialmente nelle aree densamente popolate.

Negli ultimi tempi le voci su una sua eventuale acquisizione dalle società americane si sono fatte sempre più intense, ma nel giro di poco tempo i rumor sono stati tutti smentiti dalle rispettive società.

Si disse che Facebook fosse interessata all’acquisto e molto probabilmente così era, ma la cifra richiesta era troppo alta: Waze chiese al più grande social network del mondo ben un miliardo di dollari. Il problema però non sembra essere relegato solo al costo in sé, ma anche alla richiesta dei creatori di Waze di essere trasferiti nel quartier generale di Facebook in California e di altre richieste che hanno fatto desistere l’acquisto della società.

Un’altra società interessata all’acquisto si pensò fosse Apple, la quale ha già un accordo di collaborazione con Waze per la fornitura di mappe in alcune zone del globo. Tim Cook stesso ha però smentito la notizia in un’intervista rilasciata stanotte al programma americano D11.

L’ultima società che sembrava interessata era invece Google, la quale però con tutta probabilità voleva mettersi in mezzo per impedire a Facebook di completare l’acquisto. Di fatti, quando l’accordo con Facebook è saltato, Google non ha mostrato nuovi interessi verso Waze.

Il navigatore sociale online Waze è quindi destinato a rimanere indipendente, almeno per il momento. Collaborazioni con altre società non sono però escluse.

Via | The Verge

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.