Notizie

iBeacons in prova negli Apple Store: ecco come funziona

Meno di una settimana fa Apple ha introdotto la nuova tecnologia iBeacons nei propri Apple Store americani. Per ora è ancora tutto in fase di test, ma c’è già chi si è attrezzato per scoprire come funziona e capire gli sviluppi futuri della tecnologia.

ibeacons

La settimana scorsa l’applicazione Apple Store è stata aggiornata introducendo ufficialmente il supporto alla tecnologia iBeacons presentata dalla società durante il lancio di iOS 7. Per il momento questa nuova funzionalità è disponibile solo negli Apple Store degli Stati Uniti per permettere ad Apple di completare la fase di testing prima del lancio globale, ma c’è già chi si è attrezzato per andare a saperne di più sul suo funzionamento.

Chris Welch di The Verge è infatti andato nel celebre Apple Store di Fifth Avenue di New York per vedere personalmente come funziona iBeacons. Il risultato? Un servizio pieno di potenziale tutto da sfruttare.

greeting

Per iniziare, Welch ha ricevuto la sua prima notifica fin dal suo ingresso nello Store. Si tratta solo di un benvenuto, ma questo dimostra che tutto è funzionante. Chris ha deciso di dirigersi subito verso i grandi tavoli dei prodotti e poco dopo essersi avvicinato al tavolo degli iPhone 5C una nuova notifica è apparsa sul suo iPhone, informandolo su quanto sia semplice effettuare un upgrade del dispositivo.

Sorprendentemente però, dopo aver girato in lungo ed in largo tutti i tavoli dei vari prodotti, le notifiche si sono fatte mancare: queste non sono apparse nemmeno dopo aver passato svariati minuti davanti ai nuovissimi iPad Air ed iPad mini Retina, o ai MacBook Air. Questo per alcuni può essere un sollievo: dev’essere stancante ricevere una notifica ogni volta che ci si muove di pochi passi, ma risulta anche essere frustante non riceverne nemmeno una quando ci si trova davanti ai prodotti di ultima uscita dell’azienda.

Una nuova notifica è arrivata però una volta che Chris si è avvicinato al grande scaffale degli accessori: questa gli ha consigliato di utilizzare l’applicazione per scansire i prodotti per effettuare l’acquisto o per leggere le recensioni degli altri utenti.

Nella visita di Chris quindi sono state ricevute solo 3 notifiche, ma quella di benvenuto è stata ricevuta parecchie volte rendendosi particolarmente fastidiosa. Nonostante ciò, quando tutto sarà pronto, iBeacons potrà rivelarsi davvero molto utile: certo, gli Apple Store sono pieni di iPad informativi posizionati accanto a tutti i prodotti realizzati dall’azienda, ma ricevere informazioni sul proprio dispositivo al momento giusto è tutt’altra cosa.

iBeacons ha moltissime potenzialità ed Apple potrebbe fare in modo di consigliare quale configurazione di MacBook Pro risulta essere più venduta, quale custodia per iPhone ha ottenuto più recensioni positive e via dicendo. In futuro quindi il nostro dispositivo potrebbe trasformarsi in un vero e proprio personal shopper una volta entrati in un Apple Store.

theverge1_1020

Tutti voi però vi starete chiedendo dove sono posizionati i trasmettitori di iBeacons e come sono fatti: ebbene, i dipendenti dell’Apple Store non hanno voluto fornire dettagli a Chris, ma basta guardarsi un po’ intorno in fin dei conti. Apple però ha fatto nuovamente un lavoro secondo il suo stile, mettendo questi trasmettitori ben nascosti in modo tale che un cliente qualsiasi non li possa vedere, come ad esempio sotto ai tavoli o sotto gli scaffali.

Apple dovrà curare moltissimo il funzionamento di questa nuova tecnologia: se funzionerà, questo è il miglior tipo di pubblicità che potrà convincere altri sviluppatori o commercianti ad implementarla nelle loro applicazioni e nei loro negozi.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!