In questo periodo dell’anno la grande azienda di Cupertino è impegnata a tirare le somme su quanto sta accadendo al suo mercato e dove si stanno spostando le preferenze dei suoi utenti, fedeli e non. Proprio analizzando questi dati sono state poste molte perplessità sui dati di vendita relativi a iPad. Il CEO di Apple però, rassicura l’audience: il futuro di iPad è prospero.

ipad

Benché le vendite di iPad risultino al di sotto delle previsioni effettuate dagli analisti, queste arrivano ai più alti margini di aspettative posti dall’azienda californiana. L’unica differenza è che, in successione, le richieste di iPad mini del 2012 accumularono addirittura un deficit che fu colmato solo a marzo 2013, lo scorso anno i magazzini di iPad furono aumentati e quest’anno leggermente ridotti.

Al fine di validare la sua fiducia sull’argomento, Cook illustra come due utenti su tre che hanno acquistato iPad siano completamente nuovi al device e che con grande probabilità si verificherà la situazione per cui un prodotto Apple richiama l’acquisto di un altro device della stessa casa.

La tranquillità di Cook trae forza da numerose statistiche:

  • Il 91% dei tablet ad utilizzo aziendale sono iPad.
  • Il 98% degli acquirenti si dichiarano soddisfatti dell’acquisto, un tasso di gradimento mai visto prima.
  • 2/3 degli acquirenti dichiara che ne comprerebbe un altro.
  • Le vendite di iPad non sono paragonabili a nessun altro device poiché in 4 anni sono state vendute più di 210 milioni di unità, il doppio di iPhone e sette volte il numero di iPod.

Il futuro di iPad sarà davvero così radioso come ipotizzato da Cook?