Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Un ragazzo americano ha scoperto di essere “allergico all’iPad”
Notizie

Un ragazzo americano ha scoperto di essere “allergico all’iPad” 

Il tablet Apple potrebbe essere la causa di eruzioni cutanee nei bambini: questo il nuovo titolo del Washinton Post in un articolo in cui si cita un caso pubblicato sulla rivista medica Pediatrics riguardante un ragazzino di 11 anni. Dopo l’utilizzo prolungato di un iPad, il piccolo paziente ha sviluppato un esteso rash cutaneo.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

dsada

I medici hanno successivamente accertato la causa del problema: il bambino si è rivelato allergico al nichel, un metallo presente in tantissimi oggetti come bigiotteria, orologi, apparecchi tecnologici e moltissimi cibi. Analizzando l’iPad è stata riscontrata la presenza del metallo colpevole dell’eruzione cutanea: i medici hanno consigliato perciò di utilizzare il tablet utilizzando una cover per coprire il case in metallo, per impedire il contatto diretto con la pelle.

Apple ha fornito una dichiarazione al Wall Street Journal affermando che i propri prodotto soddisfano rigorosi standard imposti dalla US Consumer Safety Product Commission, insieme agli altri enti nell’Unione Europea.

Le statistiche rilevate dall’Associated Press indicano un aumento delle allergie al nichel nei bambini, con un incremento che arriva fino al 17% rispetto a 10 anni fa. L’allergia a questo metallo non è grave, ma può comunque risultare fastidiosa.

Via | Macrumors

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.