Come riportato da Reuters, Apple ha chiesto alla Corte Suprema degli Stati Uniti di rivedere la decisione della Corte d’Appello, che ha giudicato la società di Cupertino colpevole di aver cospirato per fissare i prezzi degli e-book.

appletribunale

La sentenza della corte risale allo scorso Giugno. Apple è stata in quell’occasione giudicata colpevole di aver violato le leggi federali dell’antitrust. Nel caso in cui questa venisse confermata, il colosso di Cupertino potrebbe andare incontro ad un multa salatissima da 450 milioni di dollari.

Nella sua petizione, Apple sostiene che la sentenza della Corte d’Appello contraddice i precedenti della Corte Suprema. «La decisione del Secondo Circuito danneggerà la concorrenza e l’economia nazionale».

Via | iClarified