Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Le 5 applicazioni più popolari che “uccidono” la batteria dell’iPhone
iPhone

Le 5 applicazioni più popolari che “uccidono” la batteria dell’iPhone 

iOS mette a disposizione una serie di strumenti per stabilire quali sono le operazioni che utilizzano più energia. Nonostante i vari “tricks” per assicurare una maggiore durata della batteria, ci sono applicazioni che possono infierire in maniera più pesante rispetto ad altre. Andiamo quindi a vedere quali sono le 5 applicazioni che causano il maggior dispendio di batteria.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

 batteria iphone

Il test è stato effettuato da ZdNet, prendendo in esame le 50 applicazioni più popolari dell’App Store. Il risultato è che:

Facebook

Facebook è in assoluto l’applicazione che consuma più batteria, sia quando viene utilizzata che quando è semplicemente aperta in background. Purtroppo anche disattivare l’attività in background non risolve il problema perchè è ancora presente un bug (in maniera parziale) che inibisce questo blocco.

Google Chrome

A sorpresa l’utilizzatissimo browser di Google, alternativa a Safari, utilizza molta più batteria rispetto al browser nativo di iOS. La mancanza di ottimizzazioni rendono Safari il modo migliore per navigare su internet quando non vogliamo utilizzare troppa batteria, esattamente come su OS X.

Twitter

E’ il secondo social network più popolare al mondo. L’applicazione continua a caricare nuovi tweet in background anche quando non utilizziamo l’app. Più persone seguiamo, maggiore sarà la batteria che verrà utilizzata. In questo caso, per limitare l’uso improprio di batteria è possibile entrare in Impostazioni > Generali > Aggiornamento App in background e disattivare l’interruttore per Twitter.

Google Maps

Google Maps utilizza il GPS e la triangolazione di rete per stabilire la propria posizione, in maniera costante, è quindi ovvio che l’applicazione causi un grande utilizzo di batteria. Tuttavia, ai fini del test, ZdNet ha voluto confrontare quest’applicazione con quella nativa di Apple ed è stato stabilito che “Mappe” utilizza meno energia rispetto all’app di Google.

Skype

Un’altra applicazione a cui probabilmente non pensiamo ma Skype risulta una delle app più pesanti dello store.

 

Conclusioni:

  • Utilizzare le applicazioni nativa di sistema come Apple Maps e Safari è meglio rispetto a quelle App Store perchè sono ottimizzate e utilizzano meno batteria.
  • Le applicazioni legate ai social network sono quelle con un impatto più alto sulla batteria
  • Alcune applicazioni continuano a funzionare in background e spesso oltre a consumare batteria consumano anche dati. Entrate in Impostazioni > Generali > Aggiornamento App in Background e disattivate tutte quelle app di cui non vi importa avere aggiornamenti anche quando non è in primo piano.
  • Ogni persona utilizza l’iPhone in maniera diversa e personale quindi il consiglio generale è di entrare in Impostazioni > Batteria e guardare di tanto in tanto l’elenco delle app e la percentuale di utilizzo di batteria

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.