Smartphone e Social Network sono i nuovi pericoli alla guida come droga ed alcol

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Droga, alcol e velocità sono da sempre i tre fattori che incidono maggiormente sugli incidenti stradali. A questi tuttavia, oggi si aggiunge lo smartphone ed i social network connessi.

smartphone alla guida

Viene alquanto sottovalutata l’incidenza e la pericolosità di utilizzare lo smartphone durante la guida eppure, stando ad un sondaggio di Skuola.net svolto in collaborazione con l’Università Niccolò Cusano, i giovani d’oggi sono i più spericolati e pericolosi in auto.

1 persona su 5 parla a telefono senza auricolari o vivavoce, 1 su 3 si distrae dalla guida controllando le notifiche, 1 su 4 addirittura risponde alle notifiche. Infine 1 persona su 10 scatta selfie a più non posso mentre l’auto è in movimento, rivolgendo lo sguardo all’obiettivo della fotocamera anzichè la strada.

car-apps-2000

Insomma se in passato erano soltanto le chiamate a distrarre l’utente alla guida, oggi le distrazioni da smartphone si sono moltiplicate ed hanno le percentuali più alte in assoluto che superano quelle degli utenti che si mettono alla guida anche dopo aver assunto alcol o sostanze stupefacenti.

skuola infografica neopatentati alla guida

Droga, alcol e velocità sono da sempre i tre fattori che incidono maggiormente sugli incidenti stradali. A questi tuttavia, oggi…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.