iPhoneNotizie

Gli Americani cambiano il proprio iPhone dopo molto più tempo rispetto al passato

La durata di vita di un iPhone nelle mani degli Americani si allunga, a dircelo è una recente interessante ricerca condotta dal CIRP.

iSpazioCIRP-750x389

Una recente ricerca del CIRP (Consumer Intelligence Research Partners) ha sottolineato una preoccupante tendenza per quanto riguarda i clienti Apple. Essa dimostra come i possessori di un smartphone Apple tendono a non sostituirlo con uno di nuova generazione per parecchio più tempo rispetto agli anni passati. Il sondaggio è stato fatto su un campione di 2.767 clienti Apple negli Stati Uniti, non vastissimo a dire il vero, ma il risultato desta comunque preoccupazione.

cirp

Che il mercato americano fosse piuttosto saturo ormai è risaputo e l’azienda Californiana da tempo cerca di espandersi  in mercati emergenti, per non soffrire del calo delle vendite, secondo questa ricerca però il motivo per cui gli americani non acquistano un nuovo dispositivo è sostanzialmente una combinazione di fattori, primo dei quali è il rallentamento nello sviluppo e la mancanza di grosse innovazioni tra i nuovi modelli, secondariamente i contratti stipulati dagli operatori per l’acquisto dei dispositivi hanno una durata maggiore rispetto a prima obbligando così il consumatore a tenere più a lungo il dispositivo prima di sostituirlo. Il fenomeno osservato dal CIRP ha portato Apple a lanciare un programma di aggiornamento iPhone per incentivare i clienti.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!