App Store

WhatsApp conferma: l’applicazione smetterà di funzionare su iOS 6 ed altre piattaforme entro fine anno

Quest’anno Whatsapp ha compiuto 7 anni e per riuscire a sviluppare nuove tecnologie ed offrire un buon livello di sicurezza, l’azienda ha dichiarato che si concentrerà sempre di più su nuove versioni, abbandonando il supporto ai dispositivi più vecchi.

whatsapp

Quando WhatsApp è stata lanciata nel 2009, l’uso dei dispositivi mobili era molto diverso da quello di oggi. L’App Store di Apple aveva solo pochi mesi di vita. Circa il 70 per cento degli smartphone venduti all’epoca aveva i sistemi operativi offerti da BlackBerry e Nokia. I sistemi operativi mobili offerti da Google, Apple e Microsoft – che rappresentano il 99,5 per cento delle vendite odierne – erano allora presenti su meno del 25 per cento dei dispositivi mobili venduti.

Nel guardare avanti, oggi Whatsapp vuole supportare soltanto i dispositivi più utilizzati. Per questo motivo, entro la fine dell’anno (o Giugno dell’anno prossimo per alcuni dispositivi), molte piattaforme non risulteranno più supportate. Tra queste troviamo:

  • BlackBerry OS e BlackBerry 10
  • Nokia S40
  • Nokia Symbian S60
  • Android 2.1 e Android 2.2
  • Windows Phone 7
  • iPhone 3GS/iOS 6

Sebbene questi dispositivi mobili siano stati una parte importante della storia, non offrono il tipo di funzionalità di cui Whatsapp ha bisogno per espandere le funzioni della propria app in futuro.

Chi dovesse utilizzare ancora un vecchio iPhone 3GS su iOS 6 quindi, viene invitato dall’azienda a cambiare smartphone a favore di un nuovo iPhone oppure un Android, prima della fine del 2016 per continuare ad usare WhatsApp.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!