iSpazio Game Point #5 – Il quinto appuntamento con la nostra rubrica sui giochi!

Benvenuti al primo appuntamento del 2011 con iSpazio Game Point, la rubrica che vi aiuterà ad individuare, genere per genere, i giochi più interessanti e meritevoli dell’AppStore!


Come di consueto la struttura della rubrica è articolata in questo modo:

  • Prima di tutto selezioniamo due generi tra i vari proposti in AppStore e poi..
  • …per ognuno di questi generi selezioniamo un solo gioco, che reputiamo tra i migliori della sua categoria.

Quindi, per entrambi i giochi settimanali, vi forniamo una corposa recensione che ne individuerà i punti di forza e le debolezze in maniera assolutamente imparziale, oltre a riassumere i principali motivi per cui noi ve ne consigliamo l’acquisto.

I due giochi di oggi appartengono a generi molto amati: parlo dei giochi Action e dei Puzzle.

Il gioco d’azione di cui voglio parlarvi è un rappresentante dei dual-thumb-shooters, gli sparatutto con due levette virtuali per comandare il movimento del nostro personaggio e direzionare i colpi di arma da fuoco a 360 gradi,

[app 395627741]

Age of Zombies è uno shooter tutto sommato classico (quanti ne abbiamo visti dall’apertura dell’AppStore?) che riesce comunque  a differenziarsi dai concorrenti grazie a feature divertenti e ben realizzate.

La trama è piuttosto banale: il malefico Professor Brain, con l’obiettivo di distruggere il genere umano, ha mandato le sue orde di zombies a spasso per il tempo. Toccherà a noi, il ruvido Barry Steakfries, sterminarli uno per uno in epoche e luoghi impensabili!
Ovviamente l’ultima preoccupazione per chi abbia intenzione di giocare questa action-comedy experience (così la definiscono gli sviluppatori, i geni di Halfbrick) è la trama: il succo della questione è sterminare mummie, cavernicoli, zombies e farlo nella miglior maniera possibile, ovvero con tante, tante armi. Mitragliatrici, pistole, shotgun, granate, mine, lanciafiamme: ogni arma è funzionale allo scopo e generata casualmente all’interno del livello.

Sarà sempre nostro compito eliminare i grandi boss di fine livello che ci permetteranno di avanzare all’interno della modalità Storia, sbloccando nuovi quadri per la modalità fulcro del gioco: parlo del Survival Mode, nel quale competeremo per realizzare i punteggi migliori nei vari stage, condivisibili poi su social network e Game Center.

[appscreens 395627741]

Menzione d’onore la veste grafica, caratterizzata da uno stile cartoon efficace e simpatico che ben si presta all’impronta comica che gli sviluppatori hanno voluto dare ad Age of Zombies: da sottolineare le performance, sempre egregie su qualsiasi dispositivo da me provato.

Per concludere, mi sento di poter consigliare Age of Zombies a qualunque amante del suo genere nonchè a chi è alla ricerca di un gioco di questo tipo per iniziare a scoprire tutto il filone da cui deriva: questo gioco non innova alcuna meccanica, ma sicuramente sviluppa al meglio tutti gli elementi canonici degli sparatutto a due levette unendoli con una caratterizzazione unica che sono sicuro vi piacerà.

  • PRO: comicità ludica; buona realizzazione tecnica; supporto GameCenter; è una Universal App
  • CONTRO: modalità storia un po’ corta; qualche calo di framerate nei device più anziani.

[app 337490369]

Per quanto riguarda i puzzle, oggi ho scelto Cross Fingers.

Il principio dietro Cross Fingers è quello dei puzzle cinesi detti Tangram: trascinando e posizionando delle figure solide, dovremo riempire una sagoma prestabilita. All’atto pratico, tramite un intenso uso del multitouch dei nostri device, dovremo ricomporre un puzzle dai pezzi non omogenei: a differenza di altri tipi di puzzle game però, in Cross Fingers sono molto importanti anche i riflessi e le nostre abilità gestuali (capiterà molto spesso di tenere fermi dei blocchi con delle dita e far passare i pezzi effettivi del nostro puzzle con le altre).

Il gioco diventa molto difficile procedendo con i livelli: sono in totale 120, dei quali 30 (tostissimi) sbloccabili dopo i primi 90.

Una volta completati i 120 livelli si sbloccherà la modailtà Arcade, una sorta di modalità Endless, nella quale si potrà competere per battere il proprio punteggio.

[appscreens 337490369]

Graficamente e tecnicamente il gioco è ben realizzato, anche se a volte può perdere qualche comando (solo durante alcune particolari collisioni): nulla che comprometta l’esperienza di gioco.

In definitiva, ritengo Cross Fingers un gran bel puzzle game, capace di tenervi a lungo impegnati con i suoi innumerevoli livelli nonchè di divertirvi grazie alle particolari situazioni che si verranno a creare nel momento in cui i pezzi da spostare contemporaneamente diventeranno diversi.

  • PRO: stimolerà il vostro ingegno; buon utilizzo del multitouch; molti livelli disponibili.
  • CONTRO: a volte il gioco è poco reattivo al nostro tocco; alcuni livelli sembrano impossibili!

Anche per questa puntata è tutto, l’appuntamento è alla prossima settimana! Come sempre contiamo sui vostri commenti, attendendo feedback, critiche costruttive ed i vostri consueti e preziosi suggerimenti, per offrirvi un servizio sempre migliore. Buon gioco a tutti!

Benvenuti al primo appuntamento del 2011 con iSpazio Game Point, la rubrica che vi aiuterà ad individuare, genere per genere,…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: