Dipendenti Foxconn tentano il suicidio in seguito alla diminuzione degli ordini da parte di Apple

Nonostante tutti i tentativi svolti dalle multinazionali per cercare di migliorare la qualità della vita dei lavoratori in Cina, pochi giorni fa la fabbrica di Foxconn a Shenzhen è stata protagonista di incresciosi avvenimenti. Quattro dipendenti hanno tentato il suicidio, ma per fortuna non ci sono morti.

13.01.25-Audit

Il blog cinese Sina Weibo ha segnalato la notizia che una donna è saltata dal piano più alto della fabbrica di Foxconn a Shenzhen alle 9 di mattina, orario locale. Quanto riportato è avvenuto lo scorso venerdì, 29 marzo. Nel tardo pomeriggio della stessa giornata altri tre impiegati hanno minacciato il suicidio salendo sul tetto dell’edificio.

La donna è sopravvissuta alla caduta, anche se non si conoscono ulteriori dettagli e come sia scampata a morte certa, forse per via delle reti che la società ha installato proprio per prevenire i suicidi nelle proprie strutture che hanno destato scalpore a livello mondiale alcuni anni fa.

Questi eventi hanno in comune il movente, che sembra coincidere con gli ordini ridotti che ha ricevuto Foxconn nell’ultimo trimestre. La società ha cercato di convincere alcuni dipendenti di abbandonare la compagnia in modo da ridurre le spese dedicate ai dipendenti. Altri rapporti indicano che Foxconn ha iniziato ad abbassare i salari, oltre che negare alcuni servizi gratuiti offerti in precedenza.

foxconn-130401

Come sappiamo Foxconn è il più grosso fornitore di Apple per la produzione di iPhone, iPad ed iPod. Negli scorsi mesi, la società di Cupertino ha informato i propri utenti degli sforzi che sta facendo in Cina per migliorare la qualità della vita ai dipendenti che lavorano nelle proprie fabbriche.

Foxconn ha subito smentito la notizia. Secondo la società cinese, i dipendenti hanno minacciato gesti estremi per via della richiesta di Foxconn di trasferimento in altri impianti della stessa società a causa dello spostamento della produzione legato al loro gruppo aziendale. La controversia è stata risolta pacificamente in seguito all’arrivo della polizia.

Foxconn chiude la lettera sostenendo che tutte le notizie che circolano in rete e che riportano situazioni differenti non sono accurate e che l’azienda ha come priorità massima il benessere dei propri dipendenti.

Via | AppleInsider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: