iPhone 5S come iPhone 5: il case si piega con troppa facilità

Apple lavora sempre duramente per realizzare dispositivi di qualità, leggeri e con un’estetica molto ben studiata. Forse però, realizzando dispositivi sempre più sottili, la robustezza ne viene compromessa. iPhone si rompe solo a guardarlo? Certo che no, ma state attenti a non metterlo nella tasca posteriore dei pantaloni!

iphone-5s-plie-tordu

Il design di iPhone 5S è del tutto simile a quello di iPhone 5 e di conseguenza, entrambi i modelli soffrono dello stesso problema: si piegano sotto sforzo.

Il problema su iPhone 5 fu scoperto pochi mesi dopo la messa in vendita: una volta messo il dispositivo nella tasca posteriore dei pantaloni si correva il serio pericolo di deformare inevitabilmente il case del dispositivo. Ovviamente la maggior parte di noi non mette un cellulare nella tasca posteriore dei pantaloni, proprio per evitare spiacevoli sorprese.

iphone-5s-plie-tordu-01

Può però capitare di sedercisi sopra per sbaglio e lì sono dolori. Sicuramente il fatto che un dispositivo come iPhone si pieghi con pressioni di questo tipo non fa piacere, ma è anche vero che altri dispositivi subiscono rotture del display o altri danni permanenti che ne impediscono il normale utilizzo. L’alluminio infatti è un materiale particolarmente delicato che, sotto pressione, si piega anziché rompersi.

iphone-5s-plie-tordu-03

Nel caso di iPhone invece tutto continua a funzionare regolarmente, seppur rimanendo con un case parecchio deformato. Ovviamente però un danno del genere non è coperto dalla garanzia di Apple e quindi bisognerà sborsare un po’ di soldi per la sua sostituzione.

iphone-5s-plie-tordu-02

Consigliamo quindi di fare attenzione a dove posizioniamo i nostri dispositivi ed eventualmente di proteggerli adeguatamente in modo da evitare graffi indesiderati quando a contatto con altre superfici o danni irreparabili subiti nelle cadute.

Via | NowhereElse

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: