Apple Music punta molto al rapporto con gli artisti per ottenere successo

Ricercando il successo nella “guerra” tra le piattaforme per lo streaming musicale, Apple Music sta puntando molto sui rapporto con gli artisti. Non solo ha ottenuto un’importante numero di album in esclusiva, ma il servizio lanciato da Apple con iOS 8.4 è dietro anche la produzione di video musicali, documentari di concerti e altro ancora. E secondo un nuovo rapporto di Rolling Stone, questa è una strategia che coinvolge tutti, da Tim Cook a Jimmy Iovine, fino a, ovviamente, Larry Jackson di Apple Music.

apple music

Da Rolling Stone:

Apple ha finanziato il video del brano “Phenomenal” di Eminem e ha stretto una partnership con artisti del calibro di Keith Richards, Black Eyed Peas e Selena Gomez. Ha anche raggiunto un accordo per la produzione della pellicola “The 1989 World Tour” di Taylor Swift. Quest’ultima ha dichiarato che lei e Jackson hanno fatto piani insieme, applicato modifiche insieme, pensato insieme. Il rapporto si è esteso ad uno spot che ha visto la cantautrice rappare sulla hit “Jumpman” di Drake-Future. (Come risultato, le vendite di “Jumpman” sono aumentate del 431%).

Questo tipo ti approccio ha portato Apple Music ad ottenere esclusive a tempo con artisti come Drake e Chance The Rapper, nel tentativo di ottenere non solo più successo tra gli streamers, ma anche tra gli artisti.

Apple Music ha certamente convinto un gran numero di utenti, ma è molto difficile superare il gigante del settore della musica in streaming, ovvero Spotify. La società di Cupertino ha presentato durante la WWDC 2016 la nuova versione delle piattaforma, completamente rinnovata, che verrà lanciata insieme ad iOS 10.

Via | iMore

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: