Apple aggiorna l’iBoot e blocca per sempre il Jailbreak sui nuovi iPhone 3GS? Il DevTeam Risponde NO!

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato dell’impossibilità di eseguire il Jailbreak sui nuovi iPhone 3GS, a causa di una nuova versione dell’iBoot introdotta da Apple per risolvere un problema di vulnerabilità che ostacola l’exploit 24kpwn. Oggi Eric McDonal, un membro del DevTeam, in un’intervista telefonica ha dichiarato che non c’è molto da temere perchè anche su questi “nuovi iPhone 3GS” sarà possibile eseguire il Jailbreak.

E’ stato spiegato che attualmente viene ostacolato l’exploit chiamato “24kpwn”, che non potrà mai più essere utilizzato. Lo scopo di questo exploit però, è semplicemente quello di eseguire il Boot del dispositivo, per avviare l’iPhone dopo il jailbreak.

Il nuovo bootrom installato sugl’ultimi iPhone 3GS interferirà soltanto sull’avvio del dispositivo e quindi gli utenti dovranno necessariamente collegarlo al computer per riuscire a farlo partire. Proprio per questo motivo si chiama “tethered” jailbreak.

La “seccatura” di doverlo accendere collegandolo al computer, durerà poco perchè il DevTeam ha dichiarato che troveranno un nuovo exploit. D’altronde anche l’iPod Touch 2G ha una versione aggiornata dell’iBoot e, ad oggi, anche questo dispositivo riesce ad essere avviato senza tethered jailbreak.

Insomma, una buona notizia che consolerà tutti quegli utenti intenzionati ad acquistare il dispositivo nei prossimi giorni/mesi.

Grazie AndyTheJoker

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato dell’impossibilità di eseguire il Jailbreak sui nuovi iPhone 3GS, a causa di una nuova…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: