Apple

Apple avrebbe acquisito InVisage, azienda specializzata in sensori per fotocamere [Video]

Stando al blog Image Sensor World, Apple ha acquisto la InVisage, o quantomeno assunto alcuni suoi più talentuosi dipendenti. Il rapporto, citando due fonti anonime, suggerisce che l’accordo sia stato chiuso a Luglio di quest’anno.

Oltre alle fonti a conoscenza dei fatti, ci sarebbe alcuni indizi – non particolarmente evidenti – che suggeriscono che Apple abbia posato il suo interesse su InVisage. Image Sensors World, ad esempio, sottolinea che InVisage non è più elencata come investimento corrente nei portfolio delle aziende Nokia Growth Partners e InterWest Partners. In aggiunta, InVisage ha rimosso la pagina dedicata alle notizie e ai profili dei dipendenti dal proprio sito internet. Molte aziende acquisite da Apple hanno semplificato o addirittura rimosso il proprio sito web.

InVisage, fondata nel 2006 e con sede in California, ha sviluppato una nuova architettura per sensori d’immagine con un layer dedicato QuantumFilm, che può massimizzare la capacità di un sensore di luce della fotocamera di uno smartphone.

Il sito web dell’azienda informa che i pixel QuantumFilm hanno un dynamic range di tre volte superiore alla media, permettendo agli utenti di catturare “immagini incredibilmente dettagliate in quasi tutte le condizioni di luce quando il cielo è luminoso”.

Le tecnologie di InVisage potrebbero certamente far parte del progetto di miglioramento delle fotocamere dei futuri iPhone e iPad. Apple non ha rilasciato alcun comunicato sull’argomento, ma aggiorneremo l’articolo in caso di novità.

Via | MacRumors

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!