Stando ad una recente analisi di Store Intelligence, l’utente medio statunitense ha speso 58 dollari nell’App Store durante il 2017. La spesa complessiva sta dunque crescendo se paragonata ai 47 dollari spesi durante il 2016.

Sempre più utenti acquistano giochi, applicazioni e servizi all’interno dell’App Store. Anno dopo anno l’utente medio investe una cifra maggiore di denaro per sfruttare al meglio il proprio dispositivo iOS. Passando dai 47 dollari spesi in media nel 2016 ai 58 dollari nel 2017, l’aumento è stato del circa 23%. Ricordiamoci inoltre che le possibilità d’acquisto all’interno dell’App Store sono in realtà molteplici. Partendo dal semplice acquisto di giochi o applicazioni a pagamento, fino ad arrivare alle microtransazioni o al pagamento di abbonamenti mensili per Apple Music o Spotify. In questa analisi non sono stati contati gli acquisti effettuati all’interno delle applicazioni come Amazon o Uber, invece sono stati presi in considerazione gli abbonamenti ai servizi come Netflix o Tinder.

Proseguendo con l’analisi fatta da Store Intelligence, abbiamo scoperto che più della metà del denaro speso all’interno dello store viene utilizzato per acquistare giochi. In particolare nell’ultimo anno 36 dollari su 58 sono stati versati per l’acquisto di giochi.

La categoria di applicazioni che ha registrato un maggiore aumento dei ricavi è stata “Lifestyle”. Più precisamente c’è stato un aumento del 110%, grazie ai servizi di incontri online come Tinder, che ha duplicato i propri ricavi nel 2017.

Infine, parlando di numero di applicazioni installate mediamente su ogni iPhone attivo statunitense, ecco cosa abbiamo scoperto. Ogni smartphone Apple ha in media 45 applicazioni installate. Anche qui c’è stato un leggero aumento del 10$ rispetto al 2016. Dall’immagine sottostante vedrete in particolare quali applicazioni vengono installate dagli utenti.

 

Voi cosa ne pensate? Quanto spendete mediamente nell’App Store? Qual’è la categoria di applicazioni per la quale spendete di più?