Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Apple e la dipendenza da iPhone: i nuovi strumenti di iOS 12 riusciranno a contrastare il problema?
Approfondimenti

Apple e la dipendenza da iPhone: i nuovi strumenti di iOS 12 riusciranno a contrastare il problema? 

La dipendenza da iPhone – e da smartphone più in generale – è diventata un vero problema della società attuale, soprattutto per i bambini, ma sono comunque tantissimi gli adulti che non si rendono conto di quanto siano assuefatti dal proprio dispositivo. Lo stesso Tim Cook, durante un’intervista rilasciata a Laurie Segall della CNN, ha dichiarato che utilizza il suo iPhone più di quanto dovrebbe e di essere preoccupato del fatto che le persone stiano perdendo il senso di umanità, iniziando a pensare come le macchine quando, invece, dovrebbe essere il contrario.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Durante la WWDC 2018, all’interno della presentazione delle nuove funzionalità di iOS 12, Apple ha mostrato nuovi strumenti per contrastare l’uso eccessivo degli smartphone. Questi cambiamenti potrebbero essere stati introdotti dopo la richiesta di alcuni azionisti Apple che, all’inizio di quest’anno, hanno inviato una lettera all’azienda chiedendo di fare di più per ridurre la crescente dipendenza da smartphone tra i bambini.

La lettera citava diversi studi relativi agli effetti negativi degli smartphone e dei social media sulla salute mentale e fisica dei bambini, invitando Apple ad offrire più strumenti per prevenire i danni. Ma sono tanti gli utenti che, negli anni, hanno manifestato con insistenza di volere delle soluzioni efficaci per impedire ai loro figli di passare troppo tempo a guardare questi piccoli schermi.

In una nota inviata al Wall Street JournalApple ha affermato di “riflettere profondamente” su come vengono utilizzati i suoi prodotti e sull’impatto che hanno sugli utenti e sulle persone che li circondano:

Prendiamo molto sul serio questa responsabilità e ci impegniamo a soddisfare e superare le aspettative dei nostri clienti, soprattutto quando si tratta di proteggere i bambini.

Ed ecco che, come previsto, durante l’ultima WWDC la società californiana ha risposto alle richieste di finanziatori ed utenti, introducendo le nuove funzionalità di monitoraggio. Queste le dichiarazioni di Craig Federighi, Senior Vice President Software Engineering di Apple:

In iOS 12 offriamo agli utenti strumenti e informazioni dettagliate per aiutarli a capire e controllare meglio il tempo trascorso utilizzando app e siti web, quanto spesso prendono in mano il proprio iPhone o iPad durante la giornata e quante notifiche ricevono. Nel 2008 abbiamo introdotto i controlli parentali su iPhone e da allora il nostro team ha lavorato sodo per aggiungere nuove funzioni che permettano ai genitori di gestire i contenuti usati dai bambini. Con Screen Time, questi nuovi strumenti vanno incontro agli utenti che desiderano un aiuto per gestire il tempo di utilizzo del dispositivo e per trovare un equilibrio fra le tante cose che per loro sono importanti.

Screen Time

Screen Time è una nuova funzione introdotta nelle Impostazioni di iOS 12 che fornisce informazioni utili sul tempo trascorso nelle app e sui siti web. La funzione è in grado di creare Report Attività giornalieri e settimanali nei quali vengono mostrati il tempo totale trascorso in ogni singola app, il tempo dedicato alle varie categorie di app, il numero di notifiche ricevute e quanto spesso l’utente prende in mano il suo iPhone o iPad.

Comprendendo il modo in cui interagiscono con i propri dispositivi iOS, le persone possono monitorare il tempo che dedicano ad un’applicazione o un sito web particolare, oppure ad una determinata categoria di applicazioni. La funzione App Limits, inoltre, permette di impostare un tempo massimo che sarà possibile dedicare ad un’applicazione: quando il limite sta per scadere, l’utente verrà avvisato con una notifica.

La funzione Screen Time è perfetta per chiunque voglia comprendere e gestire meglio l’utilizzo del proprio dispositivo, ma si rivela particolarmente utile per le famiglie con bambini. I genitori possono accedere all’Activity Report dei figli direttamente dal proprio dispositivo iOS, così da avere un quadro più chiaro delle attività dei bambini, oltre alla possibilità di gestire ed impostare limiti attraverso App Limits.

Screen Time offre ai genitori anche la possibilità di programmare un intervallo di tempo durante il quale i bambini non potranno usare il dispositivo iOS, per esempio la notte. Quando la funzione Downtime è attiva, le notifiche delle applicazioni non vengono visualizzate e sulle app compare un badge che indica che non è possibile utilizzarle. I genitori possono scegliere di rendere disponibili app specifiche, come Telefono e iBooks, che quindi continueranno a funzionare anche nel periodo di blocco o dopo lo scadere di un limite di utilizzo impostato in precedenza.

Screen Time si basa sugli account e funziona su tutti i dispositivi iOS del bambino, perciò impostazioni, report e limiti tengono conto dell’utilizzo complessivo di tutti i dispositivi. Screen Time funziona con “In famiglia” di iCloud ed è facile da configurare. I genitori possono configurare le impostazioni di Screen Time da remoto per i propri figli all’interno dello stesso gruppo “In famiglia” o localmente sul dispositivo del bambino.

Non disturbare

I miglioramenti della modalità Non disturbare in iOS 12 rendono questo strumento di gestione del tempo ancora più efficace e aiutano gli utenti ad evitare distrazioni in momenti particolari, per esempio mentre studiano o quando sono in classe, a una riunione o a cena. La nuova modalità Do Not Disturb during Bedtime aiuta a dormire meglio di notte, riducendo la luminosità del display e nascondendo tutte le notifiche sulla schermata di blocco finché non sarà l’utente a decidere di visualizzarle la mattina seguente. Inoltre, sono disponibili nuove opzioni per Non disturbare nel Centro di Controllo, da dove è possibile impostare la modalità perché si disattivi automaticamente a una certa ora o in un luogo specifico.

Notifiche

Per aiutare gli utenti a ridurre le distrazioni, iOS 12 offre più opzioni per controllare la ricezione delle notifiche. È possibile gestire le notifiche all’istante, disattivandole del tutto o scegliendo di inviarle direttamente in Centro Notifiche. Inoltre, Siri può offrire suggerimenti intelligenti per le impostazioni delle notifiche, consigliando per esempio di disattivarle o di disabilitare i suoni di avviso, in base al tipo di notifiche con cui si sta interagendo. iOS 12 introduce anche la funzione Grouped Notifications, un modo più semplice per visualizzare e gestire più notifiche alla volta. Le notifiche, infatti, verranno raggruppate per applicazione e basterà un tocco per aprire l’elenco o uno swipe per cancellare tutte insieme.

Questa è una funzionalità molto gradita per l’uso quotidiano, perché crea confusione vedere un lungo elenco di notifiche e cercare di individuare quali sono più importanti.

Considerazioni

Sono dieci anni che utilizziamo iPhone: durante questo periodo il nostro comportamento e le nostre abitudini sono cambiati così tanto che Apple, così come altre aziende tech, ha dovuto introdurre delle funzioni per aiutarci a non essere sopraffatti dal nostro smartphone. E già questo dovrebbe far riflettere.

Oltre ad essere un paradosso che un’azienda produttrice di smartphone sviluppi strumenti per evitare che questi creino dipendenza, trovo profondamente triste che debba essere proprio il nostro smartphone ad invitarci ad utilizzarlo meno o, peggio ancora, a dirci come controllare i bambini.

A prescindere dall’utilità di Screen Time, i bambini avrebbero forse bisogno di regole e di buoni esempi da seguire, esempi che mostrino ed insegnino loro l’interazione dal vivo con altre persone e l’importanza del tempo che hanno a disposizione, e non come controllare continuamente le notifiche sui social network o come superare il livello di un nuovo gioco.

Considerazioni personali a parte, secondo voi le nuove funzionalità introdotte da Apple in iOS 12 saranno davvero in grado di contrastare in maniera efficace la dipendenza da iPhone puntando sulla consapevolezza degli utenti?

Vi ricordo che le nuove funzioni saranno disponibili in iOS 12, la nuova versione del firmware per iPhone e iPad il cui rilascio è previsto per il prossimo autunno. La beta pubblica del software, invece, sarà rilasciata nel corso di questo mese. Per avere una panoramica completa del nuovo firmware, vi invito a leggere il nostro articolo dedicato.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.