iPhoneNotizie

Le forze dell’ordine obbligano un sospettato a sbloccare l’iPhone con il Face ID: è il primo caso

Un rapporto di Forbes svela che per la prima volta le forze dell’ordine hanno obbligato un sospettato a sbloccare un iPhone utilizzando il Face ID. È accaduto ad Agosto, quando degli agenti federali hanno ottenuto un mandato di perquisizione per l’appartamento di un uomo in Ohio durante le indagini in un caso di abuso di minore.

Stando ai documenti relativi alle indagini, gli agenti dell’FBI hanno obbligato il 28enne Grant Michalski a sbloccare il proprio iPhone X con il Face ID. Fatto ciò, gli hanno controllato foto, messaggi e altri dati memorizzati sul dispositivo. Le prove così scoperte sono state utilizzate per l’accusa nei confronti del sospettato per possesso di materiale pedo-pornografico.

Questo è il primo caso in cui un sospettato è stato obbligato ad utilizzare il Face ID. Un episodio che porterà probabilmente a nuovi dibatti sui sistemi d’autenticazione e sui confini in cui agenti delle forze dell’ordine possono operare.

Qual è il vostro parere sulla questione? Dite la vostra nei commenti.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button