Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

iPhoneNotizie

Le forze dell’ordine obbligano un sospettato a sbloccare l’iPhone con il Face ID: è il primo caso

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Un rapporto di Forbes svela che per la prima volta le forze dell’ordine hanno obbligato un sospettato a sbloccare un iPhone utilizzando il Face ID. È accaduto ad Agosto, quando degli agenti federali hanno ottenuto un mandato di perquisizione per l’appartamento di un uomo in Ohio durante le indagini in un caso di abuso di minore.

Stando ai documenti relativi alle indagini, gli agenti dell’FBI hanno obbligato il 28enne Grant Michalski a sbloccare il proprio iPhone X con il Face ID. Fatto ciò, gli hanno controllato foto, messaggi e altri dati memorizzati sul dispositivo. Le prove così scoperte sono state utilizzate per l’accusa nei confronti del sospettato per possesso di materiale pedo-pornografico.

Questo è il primo caso in cui un sospettato è stato obbligato ad utilizzare il Face ID. Un episodio che porterà probabilmente a nuovi dibatti sui sistemi d’autenticazione e sui confini in cui agenti delle forze dell’ordine possono operare.

Qual è il vostro parere sulla questione? Dite la vostra nei commenti.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.