Apple vuole ampliare il portfolio di servizi abbinati ad Apple Music. Quando Jimmy Iovine era a capo del servizio, è riuscito a stringere diverse collaborazioni ed esclusive con le case discografiche, con i cantanti e le band di fama mondiale. Apple poi ha cercato di portare iscritti offrendo dei programmi televisivi esclusivi agli abbonati ed i video musicali.

apple music

Il prossimo step sembra essere quello della Radio. Apple ed iHeartMedia si sono incontrati diverse volte per trovare una sorta di accordo.

iHeartMedia è un’azienda che controlla il servizio iHeartRadio (con ben 120 milioni di utenti registrati) ma è anche la più grande proprietaria di stazioni radio AM ed FM in America (con ben 850 stazioni). Al momento sta vivendo una situazione molto difficile con debiti pari a 20 miliardi di dollari ed un accordo con Apple tornerebbe utile ad entrambi.

L’azienda di Cupertino non dovrebbe necessariamente acquisire l’altra per controllarla, ma soltanto risanare parte dei debiti. L’accordo potrebbe portare in Apple Music una più ampia selezione di radio per offrire musica agli utenti scelta da una redazione in base al tema della stazione stessa. In aggiunta una radio FM ed AM che pubblicizzi Apple Music offrirebbe un buon ritorno pubblicitario.

Apple Music sta andando molto bene se consideriamo la sua giovane età. Conta già 51 milioni di abbonati contro gli 87 milioni di Spotify (191 milioni considerando anche gli utenti Free) che però esiste da molto più tempo.